Attuali in TvPrimo Piano

Rino Gaetano torna in tv a 40 anni dalla morte: in replica l’omaggio di Santamaria

Finché la sua musica continuerà a suonare, il cantautore rimarrà immortale

Senza finire in uno scontato campanilismo, dobbiamo ammettere che il movimento cantautoriale italiano è stato capace di regalare dei talenti davvero unici. Molti di questi continuano tutt’ora a deliziare il pubblico con la loro arte, fatta di poesie magistralmente rese in musica. In diversi altri casi invece purtroppo la vita ha giocato loro degli scherzi piuttosto infimi. Un esempio di tale categoria è certamente rappresentato da Rino Gaetano, morto a causa di un incidente in auto il 2 giugno del 1981.

Tra pochi giorni si celebrerà in effetti il quarantennale dalla sua scomparsa, avvenuta in una notte romana, quando la capitale si apprestava ad ospitare l’anniversario della Festa della Repubblica. Morto all’età di soli 30 anni, Rino Gaetano è rimasto nel cuore di tutti gli appassionati di musica italiani. Lo ha fatto a tal punto che, nel 2007, la Rai decise di dedicagli una miniserie intitolata “Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu”, diretta da Marco Turco, sfiorando i 7 milioni di telespettatori durante la seconda ed ultima puntata andata in onda il 12 novembre.

Rino Gaetano: il ritorno in prima serata

Come anticipato, il prossimo 2 giugno ricorrerà l’anniversario numero 40 dalla scomparsa del celeberrimo ed amatissimo cantautore crotonese. Proprio in tale occasione, la Rai ha deciso di mandare in onda in replica la miniserie a lui dedicata. Intervistato dall’Ansa, l’attore Claudio Santamaria (che a suo tempo interpretò Gaetano) ha commentato: “La cosa che mi ha stupito è che le giovani generazioni dopo aver visto la miniserie siano andate a sentirsi tutte le canzoni di Rino che non conoscevano. La sua forza sta nella sua eternità. Ha creato musica che è costantemente contemporanea“.

Nonostante alcune inesattezze storiche e qualche taglio di troppo (come il rapporto d’amore con la sua futura sposa Amelia), il prodotto piacque moltissimo al pubblico televisivo e alla critica. Per chi non ebbe modo di vederlo nel 2007, la soluzione è piuttosto semplice: basterà sintonizzarsi il prossimo 2 giugno sulla prima rete nazionale. Finché sarà vivo il suo ricordo e finché la sua musica risuonerà, Rino Gaetano sarà immortale.

LEGGI ANCHE: Annalisa, fuori “Movimento Lento”: il nuovo singolo estivo al fianco di Federico Rossi

Back to top button
Privacy