PersonaggiPrimo Piano

Dani Faiv dice addio a Machete: cosa bolle in pentola?

Il rapper spezzino si separa dopo diversi anni dall'etichetta creata da Salmo e Manuelito

Nella scena rap degli ultimi anni, uno degli artisti che si è distinto per il suo talento purissimo è certamente Dani Faiv. Chi non è appassionato del genere è solito ridurre ogni nuovo ascolto ad una considerazione del tipo “sono tutti uguali”, ma nel caso del rapper classe 1993 di La Spezia questo discorso non è mai stato adatto. Anzitutto la voce: nel panorama odierno è davvero difficile trovare una tonalità calda e roca come la sua, allo stesso tempo ultra prestante nella chiusura delle cosiddette “barre”.

La capacità di mettere le parole in rima, anche e soprattutto in freestyle, è stata una delle caratteristiche che ha spinto la Machete Empire Records a mettere questo giovane talento sotto contratto già dal 2016. Nel frattempo la crew capitanata da Salmo e Manuelito lo ha aiutato a produrre la bellezza di tre LP, ossia “The Waiter” (2017), “Fruit Joint” (2018) e “Scusate se esistiamo“(2020). Nelle scorse settimane le strade di Dani Faiv e di Machete si sono però inspiegabilmente separate.

Presto ci saranno novità

Non ci è dato sapere il motivo del divorzio tra Dani Faiv e Machete: rimane solo moltissima amarezza. Negli anni in effetti il rapper aveva guadagnato posizioni nella “circolo”, ottenendo un ruolo di spicco nell’ultimo disco pubblicato assieme a tutti i suoi colleghi di crew, ossia il “Machete Mixtape 4“. In effetti, la sua voce è quella che risuona nel pezzo probabilmente più forte dell’album, Yoshi, affianco a quella del genio rappresentato da tha Supreme.

Non conosciamo quello che sarà il futuro di Dani Faiv, ma siamo più che certi che prossimamente il suo nome tornerà ad essere tra quelli più in alto nelle classifiche italiane. La separazione da una realtà vincente come quella di Machete non può che essere una brutta notizia, ma evidentemente le scelte artistiche avevano smesso di essere condivise. Attendiamo ansiosamente novità da uno dei talenti più puri che il rap italiano ci abbia regalato negli ultimi anni.

 

LEGGI ANCHE: Maneskin, si avvicina l’esibizione all’Eurovision 2021: i bookmakers non ci credono

Back to top button
Privacy