Mara Sattei, il 9 aprile fuori il singolo d’esordio “Scusa”: l’annuncio su Instagram

Il primo vero singolo della carriera della giovane cantante di Fiumicino sarà prodotto da suo fratello, tha Supreme

Il panorama della musica italiana si sta ampliando, e a giovarne sono moltissime delle giovani promesse della musica underground. Vedasi l’esempio di Madame: fino a pochi mesi fa il suo nome era celebre esclusivamente per una cerchia di ascoltatori prettamente giovanile. Dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo, la giovanissima rapper vicentina ha pubblicato il suo album d’esordio, riscuotendo un successo incredibile. Spera di fare altrettanto anche Mara Sattei, nome d’arte di Sara Mattei, tra i volti di spicco della nuova scena musicale romana. La ragazza classe ’95 ed originaria di Fiumicino sta per pubblicare il suo primo singolo ufficiale, intitolato Scusa.

Definire Mara Sattei un’esordiente sarebbe un azzardo: vi basti pensare alla sua performance durante la finale dell’ultima edizione di X Factor, quando cantò il singolo Altalene, tratto dal “Bloody Vinyl 3” ed in grado di collezionare quasi 38 milioni di stream su Spotify. Per la produzione del suo singolo d’esordio, la giovane cantante ha deciso di coinvolgere un artista a lei molto caro: suo fratello Davide. Casa e chiesa, direte. In realtà non è proprio così: Davide Mattei è famoso ai più con l’alias di tha Supreme, ed è l’artista italiano più streammato del 2020.

Le aspettative sono importanti

Mara Sattei ha annunciato sui suoi canali social che Scusa verrà pubblicato il prossimo 9 aprile. Oltre a dare l’appuntamento, la cantante ha commentato: “Scusa è una parola breve e concisa, ma con una risonanza enorme nella mia testa, che mi ricorda tutte quelle volte in cui ho fatto fatica a pronunciarla o scriverla, ma che ha successivamente cambiato la storia della mia vita in tanti punti”.

Ed ancora: “Sì, chiedere ‘scusa’ mi ha aiutata a chiudere tanti capitoli, ma allo stesso tempo ad iniziarne tanti altri ancora più belli. Saper chiedere scusa ci rende liberi”.

Insomma, nulla vieta di pensare che anche il singolo d’esordio di Mara Sattei nella “musica che conta” possa parlare della sua esperienza di vita, dando la sensazione di essere un vero e proprio sfogo personale. Al pubblico italiano tutto ciò piace eccome: a testimoniarlo ci sono i 22 milioni di stream delle 3 canzoni pubblicate dalla cantante nel recente passato, tutte rigorosamente prodotte da tha Supreme.

 

LEGGI ANCHE: Ultimo si esibirà al Colosseo il 22 aprile: l’annuncio su Instagram

Exit mobile version