PersonaggiPrimo Piano

Britney Spears esce allo scoperto sui social: “Ho pianto per settimane dopo il documentario”

La pop star rompe il silenzio commentando a sangue freddo su Instagram

Sono passati poco meno di due mesi dalla messa in onda di “Framing Britney Spears“, il documetario sulla particolarissima realtà che ha vissuto la pop star americana durante la sua carriera. Questo, ideato e realizzato dal New York Times, ha fatto moltissimo rumore soprattutto a causa del racconto dettagliato nel merito della conservatorship alla quale la cantante è sottoposta. I diritti del suo patrimonio musicale infatti sono tutt’ora gestiti dalla sua famiglia. Il mondo dei social è letteralmente impazzito già prima della messa in onda, e l’hashtag #FreeBritney è rimasto tra i trend topic mondiali per diverse settimane.

Poche ore fa, a distanza di molte settimane dalla trasmissione del documentario, Britney Spears ha deciso finalmente di regalare ai suoi fan un commento in merito. Lo ha fatto allegando una lunga caption ad uno dei suoi ormai tipici video homemade, in cui la “principessa del pop” è impegnata nel danzare sulle note di Crazy, pezzo d’epoca degli Aerosmith.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears)

La reazione sincera di Britney

Contrariamente a quanto si possa pensare, nonostante il commento arrivi a sangue freddo, questo non ha l’aria di essere un vero e proprio apprezzamento. Britney Spears ha infatti scritto: “La mia vita è sempre stata piena di speculazioni…sono stata messa sotto la lente di ingrandimento e giudicata per tutta la mia esistenza. Per mantenermi sana devo ballare Steven Tyler tutte le sere. È una vita che mi espongo esibendomi di fronte al pubblico. Ci vuole molta forza per fidarsi dell’universo quando sei vulnerabile, perché sono sempre stata giudicata… insultata… e umiliata dai media… e lo sono ancora oggi. Mentre il mondo continua a girare e la vita va avanti, noi continuiamo a essere fragili e sensibili”

Nonostante nel post apparso su Instagram Britney dichiari di non aver visto il documentario nella sua totalità, la cantante ha affermato di essersi sentita: “Umiliata da come mi hanno descritta. Ho pianto per due settimane e, beh, ancora mi capita di piangere”.

Insomma, il periodo non deve essere dei migliori per Britney Spears, ma l’importante è che la sua esistenza continui a proseguire serenamente. Se per fare ciò basta danzare liberamente in casa riprendendosi dalla videocamera del suo telefono, così sia!

 

LEGGI ANCHE: Justin Timberlake, le scuse via social a Britney Spears

Back to top button
Privacy