EventiPrimo Piano

Gli Who cancellano il tour 2021: “Ci abbiamo sperato fino all’ultimo”

Durante l’anno trascorso dall’annuncio di una pandemia globale abbiamo visto moltissimi artisti illustri costretti a rinunciare a quella che, a detta di molti, è la parte più divertente del lavoro di musicisti. Parliamo dei concerti live: questi comportano per loro natura degli assembramenti. Tale pratica non è certamente ancora sostenibile in un momento in cui il distanziamento sociale è fondamentale per limitare i contagi. Tra le “vittime illustri” di questo disagio si sono appena aggiunti gli Who, storica rockband ancora in attività dal 1964. Questi hanno dovuto rinunciare al loro tour nel Regno Unito e in Irlanda previsto per il 2021. Le 10 date avrebbero dovuto svolgersi nel prossimo mese di marzo. Il Tour degli Who doveva infatti partire da Dublino il 5 marzo, toccando città importanti come Liverpool, Glasgow, Birmingham e Londra. La chiusura di questa serie di eventi avrebbe dovuto svolgersi nella cornice di Cardiff il 29 marzo.

L’annuncio dell’annullamento del tour è arrivato direttamente dai canali social della band: “Sfortunatamente, il prossimo tour degli Who nel Regno Unito e in Irlanda previsto per marzo 2021 è stato cancellato“.

Quello degli Who è un arrivederci

In aggiunta alla comunicazione riguardante il tour cancellato, gli Who hanno aggiunto un messaggio dal tono sommesso: “Siamo molto dispiaciuti di dover annullare i nostri programmi di marzo 2021 nel Regno Unito e in Irlanda. Scusate il ritardo ma volevamo aspettare il più a lungo possibile. Abbiamo sperato fino all’ultimo di riuscire a suonare dal vivo. Tuttavia, come sapete, la situazione attuale lo rende impossibile”. Infine un ringraziamento sincero ed un appuntamento per il prossimo futuro: “Grazie per tutto il vostro meraviglioso supporto e speriamo di vedervi in ​​futuro quando le condizioni lo permetteranno”.

I fan britannici dovranno attendere dunque che la situazione pandemica migliori per l’annuncio di nuove date nella loro terra. È davvero un peccato, sentire la voce di Roger Daltrey accompagnata dalle celebri schitarrate di Pete Townshend sarebbe stata un’esperienza memorabile per tutti i possessori dei biglietti.

 

LEGGI ANCHE: Ultimo Concerto, artisti in streaming per la crisi dei locali: dai Subsonica a Lo Stato Sociale

Back to top button