PersonaggiPrimo Piano

Jovanotti, mia figlia è guarita dalla malattia: “Non riusciva più a dormire”

Teresa Cherubini, nata nel 1998 è figlia di Jovanotti e di sua moglie Francesca Valiani. Sette mesi fa, il 3 luglio 2020, le è stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin. Questo tumore del sistema linfatico ha destato molta preoccupazione alla ragazza e a tutta la sua famiglia. La notizia non è stata comunicata agli organi di stampa, proprio per assicurare alla figlia di Jovanotti una lotta alla malattia lontana dai riflettori.

Se dovessimo attribuire un aggettivo a questo fantastico artista, questo sicuramente sarebbe “versatile”. Oggi, grazie ad un post pubblicato sul suo profilo Instagram, Jovanotti ha voluto mettersi a nudo rispetto ad alcuni fatti che hanno cambiato la sua vita nel recente passato.

È per te ogni cosa che c’è

Oggi però Jovanotti ha ripostato una fotografia pubblicata dalla stessa Teresa, in cui annuncia la sua guarigione da questa terribile malattia. Nel post, molto lungo e descrittivo, la ragazza ammette di aver temuto per la sua vita, ma assicura di aver combattuto il tumore con una grandissima forza di volontà. Addirittura la figlia d’arte ha scritto: “A giugno 2020 si era sparso per tutto il corpo, non riuscivo a dormire più di un paio d’ore a notte, avevo la pelle piagata.” All’interno della didascalia è presente anche un grandissimo ringraziamento all’Istituto Europeo di Oncologia di Milano: “Vorrei tanto ringraziare le persone che allo IEO si sono prese cura di me e di chi si trova in una situazione come la mia. Sono persone spettacolari.” Lo stesso Jovanotti sarà certamente molto grato ai medici per aver aiutato, sostenuto e curato la sua amata figlia.

Jovanotti, durante l’arco della sua carriera, ha toccato una moltitudine di temi ed atmosfere differenti. Partito agli esordi con un mood più leggero e spensierato, ha raccolto un grandissimo quantitativo di consensi, soprattutto tra le generazioni più giovani. Di pari passo con la sua età, è cresciuto anche lo spessore dei suoi pezzi: la svolta epocale fu quella di Buon Sangue (2005). All’interno di questo album abbiamo infatti la possibilità di ascoltare delle ballad come “Mi fido di te” e “Una storia d’amore”, certamente meno volte ad un sentimento di allegria e più tendenti alla riflessività.

Il cantautore di origine toscana si è ritagliato in ogni caso, grazie alla sua ecletticità, un posto speciale all’interno del panorama musicale italiano. I suoi concerti, solo per fare un esempio, sono da sempre tra i più apprezzati di tutto l’orizzonte nostrano.

 

 

 

Back to top button