Elisa devolve l’intero incasso del suo tour ai lavoratori della crew: “Per me nessun compenso”

Lo aveva promesso e così è stato: alla conclusione del suo mini-tour autunnale, Elisa ha devoluto l’intero incasso, dal primo all’ultimo centesimo, ai lavoratori del suo team. Il ritorno sul palco della musicista triestina è arrivato in un periodo che, logicamente, non avrebbe mai potuto garantire gli introiti solitamente messi in conto dalla sua produzione. Allo stesso modo, la star ha deciso di tornare sul palco con una serie di date iniziate lo scorso 15 settembre a Caserta e culminate con il recente doppio live di Udine.

Si chiude il tour di Elisa con la consegna in beneficenza dell’incasso agli operatori: “La mia ricompensa è aver fatto la cosa giusta”

Ora, con i botteghini chiusi, si passa in rassegna l’incasso; e come annunciato da Elisa stessa, sarà affare esclusivamente dei lavoratori, ai quali verrà devoluta l’intera cifra. “Ringrazio la mia agenzia live F&P e Ferdinando Salzano e il mio management Stefano Settepani“, esordisce la cantante nel suo comunicato, facendo il nome dei suoi collaboratori in questa iniziativa. “Insieme a me, anche loro hanno rinunciato a percepire un compenso economico“, prosegue, illustrando il suo progetto. “Tutto il nostro ricavato è andato ai musicisti e alla nostra crew“.

L’azione di Elisa ha dunque permesso ai suoi operatori di chiudere il tour con il doppio matematico degli introiti, e dunque dell’attivo. “Abbiamo simulato un tour di durata più lungo e con un guadagno più cospicuo“, ha spiegato nel dettaglio: “ognuno è stato pagato il doppio“. L’azione è al momento la più importante per la ripartenza del settore musicale; in tante tra le star della discografia italiana hanno manifestato la propria solidarietà ai colleghi, ora finalmente benedetti da un gesto concreto. “La mia ricompensa è quella di aver fatto una cosa utile, e a mio parere giusta“, conclude la cantante nel suo annuncio.

LEGGI ANCHE Elisa aggiunge nuove date ai suoi Diari Aperti Tour

Commenti