Lucio Battisti su Rai2 con lo speciale “Io Tu Noi Lucio”: tutti gli ospiti, da Mogol a Vasco Rossi

Al ventiduesimo anniversario dalla morte di Lucio Battisti, gli autori Rai non sono certo rimasti a guardare. Come anticipato negli scorsi giorni, la sera del 10 settembre ha finalmente trovato la sua collocazione ufficiale Io Tu Noi Lucio; special televisivo registrato nel corso dell’estate, che radunerà una serie di volti storici e contemporanei per fornire un ritratto esauriente e celebrativo del leggendario musicista. Molte star della musica italiana hanno già avuto modo di ricordare il collega nel corso delle scorse ore; ora, avranno l’opportunità di farlo ancora, addirittura in prima serata, su Rai 2.

A ventidue anni dalla scomparsa, il film esclusivo Rai Io Tu Noi Lucio debutta in prima serata: narrato da Sonia Bergamasco, il ritratto postumo di Lucio Battisti

Io Tu Noi e Lucio riporterà Lucio Battisti sugli schermi italiani alle 21:10 del 10 settembre, in esclusiva Rai. Il musicista scomparso a Poggio Busone il 9 settembre di ventidue anni fa verrà ricordato in un docufilm esclusivo, dal taglio volutamente cinematografico e coadiuvato da un cast di ospiti eccezionale. Prodotto da Indigostories e diretto dal regista Giorgio Verdelli, lo speciale ripercorrerà la carriera e la storia di Battisti attraverso testimonianze esclusive; a guidare il tutto, l’attrice e narratrice Sonia Bergamasco.

A fare la loro apparizione, per raccontare l’artista ed elaborare il suo lascito, saranno una serie di amici, conoscenti e ideali eredi di Lucio Battisti. Non mancherà un collaboratore storico come Mogol, né ovviamente Renzo Arbore; ma la curiosità riguarda anche cantanti più giovani e non direttamente toccati dalla star, come Ermal Meta e Niccolò Fabi. Spazio anche ad un fan e amico di lunga data come Vasco Rossi, seguito a ruota da Gianna Nannini, Paola Turci, Eugenio Finardi, Edoardo Bennato, Mario Biondi, Ron e il britannico Geoff Westley. Appuntamento, ovviamente, in prima serata.

LEGGI ANCHE Vasco Rossi ricorda Lucio Battisti nell’anniversario della morte

Commenti