Malik B è morto, addio al cantante e fondatore dei The Roots

Giorno di lutto per i milioni di amanti della black music e delle sottoculture hip hop, svegliatisi questa mattina con la notizia dell’improvvisa scomparsa di Malik B. Nato Malik Abdul Basit 47 anni fa a Filadelfia, il musicista e cantante americano entrò nella storia della musica per essere stato tra i soci fondatori del collettivo The Roots all’inizio degli anni ’90. Reclutato da Ahmir “Questlove” Thompson e Tariq “Black Thought” Trotter nei primi giorni del gruppo, Basit entrò in pianta stabile nella prima, embrionale formazione, fino al debutto nel 1993 con Organix. Basit rimase al centro della crew per il resto degli anni ’90, contribuendo da protagonista per quattro lavori prima di intraprendere un percorso solista nel 1999. L’ultimo lavoro risale al 2015, ma per molti è sempre rimasto l’Mc dei The Roots.

Scomparso per cause sconosciute Malik B, membro fondatore dei The Roots assieme a Questlove e Black Thought: “E’ stato uno dei più grandi di sempre”

A dare la notizia della scomparsa di Malik B sono stati proprio i profili del gruppo, che via Instagram ne hanno ricordato il contributo alla creazione del progetto The Roots e l’incalcolabile influenza esercitata sul mondo hip hop, R’n’B, soul e jazz. “E’ con il cuore pesante e gli occhi pieni di lacrime che vi informiamo della scomparsa del nostro amato fratello e storico membro dei Roots Malik Abdul Basit“, recita il necrologio e omaggio postato dai membri. “Che sia ricordato per la sua devozione all’Islam, l’amore per i suoi fratelli e le sue innovazioni come uno dei più dotati Mc di tutti i tempi. Vi chiediamo di rispettare la sua famiglia allargata in questo momento di profondo dolore“. Le cause della scomparsa del musicista non sono al momento state rivelate.

 

the roots

Commenti