Nipsey Hussle, le reazioni del mondo della musica all’omicidio del rapper

Sono momenti difficili per il mondo della musica americana, sconvolta per la morte, l’ennesima, di un rapper locale: stavolta è toccato a Nipsey Hussle, trentatreenne losangelino, freddato davanti ad un negozio d’abbigliamento ad Hyde Park, Los Angeles. Il rapper, vicino ai movimenti gangsta e alle bande di strada metropolitane, aveva un passato nella gang dei Crips. Probabile che alcuni attriti risalenti ad allora siano riemersi in occasione dell’omicidio, arrivato a pochi mesi dall’uscita del primo, amatissimo album ufficiale. Si tratta solo dell’ennesimo omicidio maturato negli ambienti di un genere musicale che non riesce ad affrancarsi dalle proprie origini più violente. L’evento ha comunque scosso profondamente il mondo dello spettacolo USA, che ha reagito in  massa alla notizia.

Da Rihanna a LeBron James, le numerose reazioni del mondo dello spettacolo alla morte di Nipesy Hussle

Ad esprimere il proprio cordoglio per la morte di Nipsey Hussle è stata prima fra tutti Rihanna, che ha twittato: “Non ha senso! La mia anima è distrutta. Dio fa che la sua anima riposi in pace, e porta sollievo a quanti erano vicini a lui“. La popstar, molto vicina al mondo rap, ha da sempre mostrato grande vicinanza a questo tipo di tragedie. A seguire, Drake ha comunicato come i due stessero lavorando ad un singolo insieme; Pharrel Williams ha commentato come il defunto fosse “sempre al supporto della sua comunità in ogni occasione. Hai ispirato milioni di persone, e in milioni porteranno avanti il tuo ricordo“.

Anche personaggi apparentemente esterni al mondo musicale si sono pronunciati in merito alla morte di Nipsey Hussle. La sceneggiatrice Ava DuVernay ha scritto: “Lo ricorderò così“, postando un’immagine in sue compagnia. “Ricorderò la sua bellezza, e la bellezza che aveva visto nella nostra comunità. Ci ha lasciato il suo amore, e questo non può morire“. Anche il cestista LeBron James ha espresso il proprio cordoglio: “E’ triste amico. Maledizione, tutto questo fa male“.

Commenti