Antonello Venditti a Roma per i 70 anni: info e scaletta dell’evento

Sono mesi che Antonello Venditti sta portando in giro per l’Italia i festeggiamenti per i 40 anni  di Sotto il Segno dei Pesci, classico assoluto del cantautore romano distribuito per la prima volta nel 1978. Gli eventi celebrativi, come noto, culmineranno nel doppio evento dell’8 e 9 marzo a Roma, che aprirà trionfalmente la turné del musicista. Qui, nella cornice del Palazzo dello Sport, Antonello Venditti risuonerà integralmente lo storico album, aprendo una serie di live che nel corso della primavera porterà l’evento nel resto della Penisola.

Il doppio live del Palazzo dello Sport di Roma (Palalottomatica) si presenta come concerto celebrativo per eccellenza di Antonello Venditti, che oltre all’album, nella serata di oggi 8 marzo, festeggerà il suo settantesimo compleanno. Per l’occasione, la cornice sold-out romana lo accoglierà a partire dalle 21. All’apertura dei cancelli, sarà necessario presentarsi con il biglietto TicketOne stampato, o alternativamente ritirare lo stesso presso le ricevitorie. La location sarà raggiungibile tramite la Metropolitana Linea B, alla fermata Eur Palasport.

Questa la scaletta prevista per il doppio live di Antonello Venditti al Palalottomatica:

Raggio di luna
I ragazzi del Tortuga
Giulio Cesare
Piero e Cinzia
Peppino
Stella
Non so dirti quando
Lilly
Compagni di scuola
Ci vorrebbe un amico
Notte prima degli esami
Sotto il segno dei pesci
Francesco
Bomba o non bomba
Chen il cinese
Sara
Il telegiornale
Giulia
L’uomo falco
Dimmelo tu cos’è
Dalla pelle al cuore
Unica
Cosa avevi in mente
Che fantastica storia è la vita
Amici mai
Alta marea
Benvenuti in paradiso
In questo mondo di ladri
Ricordati di me

Negli ultimi mesi, Antonello Venditti ha già avuto occasione di tornare in scena, partecipando ai lavori e concerti di  gente come Ermal Meta e Ultimo. Da questo marzo, il cantautore sarà impegnato a portare il suo show per le principali città italiane. I biglietti già disponibili sono come al solito rintracciabili sui circuiti TicketOne.

Antonello Venditti, l’omaggio di Ultimo

Archiviato Sanremo e tutto ciò che ha portato con sé, Ultimo ha una nuova passione, o almeno così sembra: la canzone tradizionale romanesca. Dopo la sua già nota versione di Fateme Cantà, il cantante romano ha allacciato rapporti stretti con una leggenda del genere: quell’Antonello Venditti già apparso nel videoclip dello stesso pezzo. Un’autentica collaborazione su più fronti quella tra lo storico musicista e la giovane scena cantautorale italiana (nelle stesse ore, Venditti appariva sul palco insieme ad Ermal Meta), al punto ce Ultimo non ha esitato a definire “una persona generosa, ricca di consigli“. In un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, il giovane cantante ha discusso proprio il ruolo di Venditti nella sua recente maturazione a cantante popolare: “Senza la musica di Antonello Venditti, e di quel cantautorato romano che rappresenta, io non sarei quello che sono oggi“.

Nel corso dell’intervista, Ultimo ha anche discusso la propria immagine pubblica, ora inevitabilmente legata alla “scenata” sanremese. “Ho sempre immaginato che tutti ce l’avessero con me“, racconta. “Ho sempre dato la colpa agli altri, inventandomi favole, pur di non incolpare me stesso“. Da qui “Colpa delle Favole”, l’ultimo album del giovane, ora in uscita. Una sensazione, questa di accerchiamento, che Ultimo sta provando a lasciarsi alle spalle. Nonostante le difficoltà caratteriali. “Lo sfogo dopo Sanremo non è stato premeditato“, ha chiarito il cantante. “Quando capitano certe cose, finisco per reagire in maniera particolare. Ma prometto che mi saprò farmi perdonare“.

 
 

Commenti

Loading...