Eurovision 2019, finali in diretta sulla Rai. Mahmood rappresenterà l’Italia

Archiviato Sanremo, si passa al livello superiore: l’Eurovision 2019 si prepara infatti a toccare le sue fasi finali, portando in scena i rappresentanti di 42 paesi europei per giocarsi il titolo finale. La storica competizione vedrà infatti le sue ultime esibizioni il prossimo maggio, direttamente dall’Expo di Tel Aviv. Lì, nell’arco di due giorni i concorrenti presenteranno i rispettivi brani (non obbligatoriamente originali), permettendo al pubblico di votare liberamente. Le semifinali andranno in scena il 14 e 16 di maggio, e in Italia saranno esclusiva Rai 4. Qui, toccherà a  36 paesi partecipanti sfidarsi per ottenere l’accesso all’ultima fase del torneo. Il 18 toccherà infatti alla finale vera e propria dell’Eurovision 2019, da noi diretta Rai 1 prevista per le 20:30 dello stesso giorno. Qui, i paesi fondatori (Italia, Francia, Germania, Inghilterra e Spagna) troveranno il paese ospitante (Israele) e i restanti 20 finalisti. I presentatori della trasmissione italiana non sono ancora stati annunciati.

Soldi rappresenterà l’Italia all’Eurovision 2019: Mahmood è atteso per la finale, su Rai 1 il 18 maggio

Quello che si sa, è chi sarà chiamato a rappresentare l’Italia all’Eurovision 2019: toccherà infatti a Mahmood, come era in fondo facile immaginare. Storicamente, i vincitori di Sanremo ricevono il giusto spazio internazionale proprio in occasione della competizione europea. Si aggiunga lo straordinario successo del giovane milanese a livello internazionale, ed ecco che la sua Soldi parte con una certa anticipazione. Mahmood riproporrà all’Eurovision proprio il suo brano sanremese, riadattato in una nuova versione. Come detto, il  cantante scenderà in campo solo per la  serata finale. Lì troverà quello che secondo molti è il grande favorito: il russo Sergej Lazarev, popstar tra le più importanti in  gara. Lo scorso anno, ricordiamo, vinse l’israeliana Netta Barzilai.

Eurovision 2019, Mahmood riparte dalla pace con  Salvini

Il rapporto bizzarro tra Matteo Salvini e Mahmood è quanto ha più fatto parlare di sé nel periodo immediatamente successivo al Festival Di Sanremo 2019. Lì, come noto, il cantante italo-egiziano ha trionfato sul diretto concorrente Ultimo in virtù della decisione unanime della giuria: verdetto non andato giù al pubblico, né a diverse parti della sfera politica italiana. Il Ministro Matteo Salvini in particolare si era detto deluso, andando a rincarare la dose sulla dibattuta “italianità” del cantante. Nei giorni successivi, aveva iniziato a girare la notizia di uno scambio di messaggi tra i due: un’autentica conversazione segreta avvenuta tra Mahmood e Salvini, dal contenuto misterioso, evidentemente volta a sedare gli animi da un’eventuale polemica. In un’intervista a Rolling Stone, lo stesso Mahmood ha avuto finalmente modo di raccontare la natura di un simile scambio.

Mi ha scritto: ‘al di là dei gusti (io preferisco altro) goditi il successo. Questo è il mio numero’“, il racconto di Mahmood in merito all’sms di Matteo Salvini. “Io gli ho risposto ‘grazie, sono sicuro che non ci fosse nulla di personale’. Semplice ed educato. Alla fine la musica contempla anche i gusti, posso piacere e non piacere“. Tutto rientrato dunque, come confermato dallo stesso musicista. Tra i due ogni forma di polemica  sembra essersi assestata.

 
 

Commenti

Loading...