Morto Keith Flint, addio al cantante dei Prodigy

La notizia della morte di Keith Flint è arrivata questa mattina dall’Inghilterra. Il corpo senza vita del cantante e musicista è stato rinvenuto dalla polizia intorno alle 8, nella casa di Flint, contea dell’Essex. Le avvisaglie di un probabile malore erano state date da una persona vicina al cantante, che nella giornata di ieri aveva identificato i sintomi di un profondo malessere e aveva di conseguenza avvertito gli organi competenti. Quando in mattinata gli agenti locali si sono recati presso la villa, hanno scoperto il corpo ormai senza vita di  Keith Flint, storico vocalist, ballerino e leader dei Prodigy. Manca ancora una causa ufficiale della morte, per la quale si attende il responso del coroner.

Il leggendario leader e vocalist dei Prodigy è morto stamattina nella sua casa nell’Essex. Keith Flint aveva 49 anni

Keith Flint da quasi trent’anni era la voce e il volto dei The Prodigy, leggendaria band techno tra le più rappresentative dell’universo rave britannico dei primi anni ’90. Sulla scena da tre decenni, il gruppo aveva vissuto un drastico aumento di popolarità nella seconda metà degli anni ’90, quando grazie ad una serie di singoli di estremo successo si era imposta come punto di riferimento mainstream della scena. Da allora, i Prodigy non avevano mai abbandonato lo statuto di simboli e superstar.

Abbiamo trovato il corpo senza vita di Keith Flint dopo esserci recati all’indirizzo segnalato“, le dichiarazioni degli agenti coinvolti nel ritrovamento. “I parenti sono aggiornati, e la morte non è classificata come sospetta. In tempi brevi sarà reso noto il documento con le cause di morte ufficiali“. Keith Flint è morto all’età di 49 anni.

Commenti