Iva Zanicchi: “Una Vita da Zingara” al Teatro Brancaccio il 7 novembre 2018

Iva Zanicchi sarà al Teatro Brancaccio di Roma il prossimo 7 novembre per lo spettacolo canoro “Una Vita da Zingara”. Lo spettacolo canoro è scritto dalla stessa Iva Zanicchi insieme a Mario Audino. Gli arrangiamenti sono a cura dell’orchestra del Maestro Stefano Zavattoni. La regia invece è di Paola Galassi, una produzione Dipende.

L’evento che si terrà il prossimo 7 novembre al Teatro Brancaccio di Roma inizierà alle ore 21,00.

La comunicazione ufficiale dell’Ufficio Stampa

Poche artiste possono vantare una carriera e una vita come quella di Iva Zanicchi. Nata in un paesino di montagna che più lontano dalle luci del mondo dello star system non poteva essere, grazie a una voce potente e a una passionalità non comune, è riuscita a conquistare il pubblico. Una vita da Zingara è un “One Iva Show” ma è anche uno spettacolo che racconta ricordi familiari e aneddoti inediti di un’artista che, da sempre proiettata nel futuro, non ha mai dimenticato il suo passato: la bisnonna, la bellissima Desolina, suo padre, sua madre, la vita sulle montagne, e poi i concerti, le prime tournée all’estero e il grande successo. Con la formula del teatro canzone, dove alla parola si alterna la musica, si rivive il percorso di una delle regine della canzone italiana: dalle prime tournée in Giappone e in Russia, ai grandi incontri, come quello col poeta Giuseppe Ungaretti, fino a successi immortali come Testarda io, Zingara, La riva bianca e la riva nera, Io ti darò di più, Come ti vorrei, Un uomo senza tempo, fino ai brani di artisti quali Edith Piaf, Charles Aznavour, Modugno, Marcella Bella. Iva è accompagnata da un’orchestra dal vivo e dalle più belle immagini della sua vita artistica proiettate su un mega schermo.

Iva Zanicchi: "Una Vita da Zingara" al Teatro Brancaccio il 7 novembre 2018

Iva Zanicchi: la grande cantante incanta il pubblico di Domenica Live

Ospite nello studio di Domenica Live nella giornata di domenica 28 ottobre, l’Aquila di Ligonchio si è lasciata andare ad una lunga intervista. A proposito della sua vita ha dichiarato: “Mio padre voleva un maschio, quando sono nata non mi ha voluta vedere per tre giorni. Mia mamma ha detto al mio bisnonno: ‘Che disgrazia, è nata femmina e per di più è bruttina’. Il mio bisnonno mi ha guardata e ha commentato: è nata di sabato e di luna buona, avrà fortuna. E la mamma ha smesso di piangere”.

Poi il momento romantico: la sua storia d’amore con Fausto Pinna. Il compagno dice Iva: “Se lo chiami fidanzato lui si incavola. Lui vuole che io dica che è mio marito. Una volta l’ho presentato come mio compagno e lui ha detto che i compagni sono i comunisti”.

Photo credits Ufficio Stampa

Commenti