#socialnetworkPrimo Piano

Le prime parole della moglie di Lele Spedicato dopo il ricovero del chitarrista

Clio Evans, moglie di Emanuele Spedicato, ha rotto il silenzio e ha espresso il suo primo pensiero dopo il ricovero del marito, dovuto ad una emorragia cerebrale che ha colpito l’artista nella mattinata di lunedì 17 settembre . Il chitarrista dei Negramaro era stato soccorso dalla moglie dopo che questa lo aveva trovato svenuto accanto alla piscina, nella loro abitazione nel Salento. La Evans ha postato un’immagine su Instagram che li ritrae insieme, accompagnata da una lunga didascalia che recita: “Già due volte, per esperienze personali, la natura… il corso degli eventi mi hanno messa davanti all’ineluttabilità della vita. E alla consapevolezza della fragilità umana. Ma adesso è diverso perché lo STOP/PAUSE è accaduto alla persona più bella che io abbia mai conosciuto, al mio presente, al mio futuro. Al mio tutto. All’Amore in persona. Scrivo GRAZIE ad amici vicini e lontani, a sconosciuti e conoscenti, a stars e a fans per il sostegno, per le preghiere e per l’energia positiva che state dimostrando. Sono certa che in qualche modo gli stia arrivando quest’ondata di amore, incoraggiandolo a reagire ancora più forte. E conoscendolo, anche Lele vi ringrazierebbe con un abbraccio uno ad uno!“.

Al momento, secondo quanto riportato dall’ultimo bollettino medico, le condizioni di Spedicato sarebbero in lento miglioramento. Il chitarrista è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Emanuele e Clio sono sposati da poco più di un anno e sono in attesa della loro prima figlia. Nelle ultime ore tutta la band dei Negramaro si è recata nell’ospedale salentina per star vicina al loro compagno, con Giuliano Sangiorgi che ha espresso un toccante pensiero sui propri canali social, così come molti altri esponenti del mondo della musica italiana. Il prossimo tour autunnale nei palazzetti dei Negramaro, a questo punto, dovrebbe essere annullato sperando nel frattempo che Lele si riprenda il prima possibile.

Photo credits Instagram

Back to top button