Martina May: “L’amore per l’R&B ha radici nella mia infanzia” [ESCLUSIVA]

VelvetMag ha intervistato in esclusiva Martina May, cantante romana del roster Asian Fake considerata da molti la portavoce italiana dell’ R’n’B contemporaneo, e che a breve rilascerà il suo primo album. Scoprite cosa ci ha raccontato!

Ciao Martina! Come prima domanda vogliamo sapere: Sei considerata da molti la voce nuova dell’ R’n’B in Italia, genere molto diffuso negli Stati Uniti. Da dove nasce la passione per questo genere musicale e quali sono gli artisti ai quali ti ispiri?
L’amore per l’R&;B ha radici nella mia infanzia. A casa mia lo stereo suonava quasi esclusivamente (con qualche eccezione rock) soul, blues e r&b vecchia scuola, mio padre è sempre stato un appassionato. Dopo anni trascorsi a ballare e cantare Otis Redding, Aretha e Wilson Pickett, il passaggio alle TLC e R Kelly è stato facile. Oltre a quelli già citati mi ispiro a tanti artisti diversi, dipende dal momento. In questo periodo mi lascio prendere molto da HER e da RAYE.

Ti sei sempre dedicata all’ R’n’B oppure in passato hai sperimentato altri generi?
Da interprete, per lavoro, mi sono trovata ad affrontare quasi qualsiasi genere. Ho cantato in gruppi rock, pop, blues, prog, persino disco. Da cantautrice, questo è il mio genere, a volte prende sfumature più pop, a volte più hip hop, ma alla fine è quello che faccio.

Venerdì 4 maggio sono usciti i tuoi due ultimi singoli, Quando lei non c’è – Pt.1;e Stavolta No, preceduti da Stasera. So che due di questi sono entrati nella;Viral Top 50 di Spotify. Ti chiedo di quali brani si tratta e se ti aspettassi di entrare nella Viral Top 50.
Stasera e QLNC sono entrati entrambi in viral e non me lo aspettavo. Quando è uscita Stasera mi preoccupavo relativamente del risultato, il mio principale interesse era di buttare fuori musica, è stata una bella sorpresa!

Tra questi tre singoli, qual è il tuo preferito e quello in cui ti identifichi maggiormente?
Stavolta No è, tra i tre, il pezzo più autobiografico e, per questo, anche quello più “sentito” a livello di scrittura del testo. Ho raccontato una storia che ho vissuto tante volte negli anni, ho preso ispirazione da diversi eventi della mia vita. Non saprei dire qual è il mio preferito!

So che stai lavorando al tuo primo album. Per quando è previsto il rilascio?;
Per il momento posso solo dire che è a buon punto.

Farai un tour a supporto dell’album, una volta rilasciato?
Non vedo l’ora!

Ho visto che in passato hai fatto feat. con diversi artisti, tra cui Coez, Achille Lauro e Sercho. Pensi che ci saranno presto altre collaborazioni con altri artisti?
Non posso dire troppo, mi limito a un sì!

Photo credits Ufficio Stampa

Commenti