Le canzoni italiane più belle del millennio secondo Rolling Stone: al primo posto “Altrove” di Morgan

La celebre rivista ha stilato la classifica delle venti canzoni italiane più belle del millennio: sul gradino più alto del podio troviamo Morgan con il brano Altrove, seguito da Quello che non c’è degli Afterhours e La guerra è finita dei Baustelle.

Tra le numerose classifiche stilate dalla celebre rivista Rolling Stones nel corso degli anni, mancava quella sulle canzoni italiane più belle dell’ultimo millennio. Così negli ultimi giorni la versione italiana del periodico si è messa all’opera e ha tirato fuori i venti brani più belli della storia della musica nostrana, scaturendo anche non poche polemiche. Sul gradino più alto del podio troviamo il celebre pezzo di Morgan, Altrove, seguito da Quello che non c’è degli Afterhours e dal singolo dei Baustelle, La guerra è finita. Fuori dal podio, invece, troviamo Muori Delay dei Verdena al quarto e Tutti i miei sbagli dei Subsonica al quinto posto. Sesta posizione per Elio e le storie tese con Parco Sempione e settima per In particular di Blonde Redhead. Chiudono la top ten I Cani con Histeria, Calcutta con Gaetano e Completamente dei Thegiornalisti.

Come dicevamo, non sono mancate le polemiche: molti infatti non sono d’accordo sulla presenza nella top ten di canzoni indie come quelle de I Cani, Calcutta e Thegiornalisti, le quali superano di qualche posizione brani di successo di artisti come Jovanotti, Tiziano Ferro, Vasco Rossi, Elisa, Franco Battiato e Pino Daniele. Questi ultimi occupano le ultime quattro posizioni rispettivamente con i brani, Un senso, Luce, Tra sesso e castità e Sara. Altri invece non concordano sulla scelta dei brani di Cesare Cremonini e Ferro. Secondo queste persone, infatti, Il comico e Xdono non sono le canzoni migliori prodotte dai due artisti.

Intanto, sui proprio canali social, Morgan ha espresso la sua soddisfazione per essersi aggiudicato il primo posto in questa speciale classifica. Qui in basso è possibile vedere il suo post.

Photo credits Twitter

Commenti