Luca Barbarossa, a dicembre tre concerti all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Tre serate consecutive per Luca Barbarossa all’Auditorium Parco della Musica, quelle del 21, 22 e 23 dicembre 2018, nell’ambito della tournée teatrale Rome è de Tutti, che lo porterà anche a Napoli e Genova nei mesi di ottobre e novembre. I biglietti sono già in prevendita sul circuito TicketOne.

Tre spettacoli a ridosso del Natale nella sua città natale, sono quelli che attendono Luca Barbarossa all’Auditorium Parco della Musica di Roma nel mese di dicembre 2018. Le date da segnare sul calendario sono quelle di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23, quando si esibirà nella sala Petrassi dell’Auditorium nell’ambito della tournée Rome è de Tutti, che lo porterà anche al Teatro Cilea di Napoli sabato 13 ottobre e al Teatro della Tosse di Genova sabato 10 novembre. Barbarossa farà dunque ritorno nella Capitale dopo il concerto del 29 giugno alla Cavea dell’Auditorium capitolino.

Nelle tre serate di dicembre l’artista si esibirà con i pezzi più celebri del suo repertorio, ma soprattutto con quelli del nuovo disco di inediti che da il nome alla tournée, Rome è de Tutti appunto, che ha rilasciato dopo la partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo dove si è esibito con la canzone Passame er sale. I biglietti per assistere ai concerti sono già in vendita sul sito internet, tramite call center e presso tutti i punti vendita autorizzati TicketOne, con prezzi che variano dai 28.50 euro per un posto nei settori della galleria e della galleria con balaustra (visibilità ridotta) ai 34,50 euro per un posto in platea. Questo il dettaglio dei prezzi per i tre concerti di Roma: Platea Intero  34,50 euro, Galleria Intero 28,50, Galleria con Balaustra (visibilità ridotta) Intero 28,50. 

Per acquistarli è disponibile anche la modalità “stampo a casa”, che permette di acquistare i biglietti online su TicketOne pagando con carta di credito per poi stamparli direttamente a casa senza la necessità di ritirarli sul luogo dell’evento o di richiedere la spedizione. 

Photo credits Twitter

 

Commenti