Battiti Live 2018 in onda domani sera 9 agosto su Italia 1: ospiti e scaletta

Domani sera 9 agosto su Italia 1 il secondo appuntamento con Battiti Live 2018, la kermesse musicale itinerante che ha toccato diverse piazze pugliesi nel mese di luglio, e che ora Mediaset propone in replica in prima serata. Grandi artisti sul palco di Lecce, tra cui Ghali, Loredana Bertè con i Boomdabash e Luca Carboni.

Dopo la messa in onda di giovedì 2 agosto della prima tappa di Ostuni, il Battiti Live torna su Italia 1 domani sera 9 agosto con la replica del secondo appuntamento, svoltosi esattamente un mese fa in Piazza Libertini a Lecce. A condurre la serata ci saranno sempre Elisabetta Gregoraci ed Alan Palmieri, mentre sul palco si alterneranno grandissimi artisti che con i loro tormentoni estivi stanno facendo ballare l’Italia da Nord a Sud. I più attesi della serata di domani saranno Ghali, Luca Carboni e Loredana Bertè con i Boomdabash con la loro Non ti dico No, seria candidata a diventare il grande tormentone dell’estate 2018.

Tra gli altri ospiti ci saranno invece Mario Biondi, Dolcenera, Giusy Ferreri con Takagi & Ketra, i Dear Jack, Capo Plaza e Mihail, star internazionale rivelazione del momento che ha spopolato anche nel nostro Paese  con il suo singolo Who You Are. Gabry Ponte, invece, è l’ospite fisso di ciascuna puntata e si occuperà del dj-set con cui farà ballare sia il pubblico in piazza che quello a casa.

Battiti Live inizierà alle ore 21.10 circa su Italia 1, ma potrà essere seguita anche in streaming su Mediaset Play e sui social tramite l’hashtag #BattitiLive, che permette di commentare le puntate su Twitter. Presente nella piazza leccese invece, per raccogliere i commenti del pubblico sotto il palco, ci sarà la webstar Mariasolo Pollio, seguita in rete da migliaia di followers e già con qualche esperienza da attrice in tv. Le successive tappe del festival trasmesse in tv saranno Andria il 16, Melfi il 23 e infine Bari il 30 agosto.

Battiti Live 2018, ospiti e scaletta della tappa di Andria di domenica 15 luglio

Photo credits Ufficio stampa e Twitter

 

 

Commenti