Spavento per Andrea Bocelli, rapinata la sua villa a Forte dei Marmi

Il fatto è accaduto lo scorso weekend a Forte dei Marmi. Un gruppo di malviventi ha tentato di fare irruzione nella villa del tenore, mentre lui, la moglie e i figli erano all’interno della residenza. Fortunatamente l’intervento dei vigilantes ha impedito che il raid fosse portato a termine, mettendo in fuga i malviventi.

Alla fine si è trattato soltanto di un brutto spavento per Andrea Bocelli e la sua famiglia, ma le cose sarebbero potuto andare peggio se non fosse intervenuta la vigilanza. E’ successo la notte tra venerdì 6 e sabato 7 luglio, quando un gruppo di rapinatori ha tentato di fare irruzione nella residenza di Bocelli a Forte dei Marmi, in Toscana. Si è trattato di un raid pianificato, con i malviventi che hanno raggiunto la villa e dopo aver forzato il cancello si sono introdotti nel giardino dell’abitazione, cercando di entrare all’interno di essa, dove si trovavano l’artista, la moglie e i figli.

A quel punto sono intervenuti i vigilanti, i quali hanno accerchiato i malviventi facendoli desistere. Secondo quanto riportato dai quotidiani La Nazione e Il Resto del Carlino, i primi a dare la notizia, ci sarebbe stata anche una colluttazione tra i ladri e i vigilanti, con uno di questi ultimi che è stato aggredito pesantemente ed è finito a terra. 

I fatti sono ora al vaglio delle forze dell’ordine, le quali hanno confermato che si è trattato di un colpo pianificato nei minimi dettagli ma mandato all’aria grazie alla bravura dei vigilanti intervenuti. Bocelli e la sua famiglia in quel momento erano all’interno dell’abitazione a dormire e sono stati svegliati dal trambusto di ciò che stava avvenendo nel giardino. Per il momento non ci è dato sapere se siano stati riportati dei danni all’esterno della villa, ma l’importante è che per l’artista e la propria famiglia si è trattato soltanto di un momentaneo spavento.

Photo credits Facebook

 

 

Commenti