Festival di Sanremo 2019: confermato Claudio Baglioni

Confermato Claudio Baglioni come direttore artistico della sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo. Ecco che cosa ha dichiarato il direttore generale della Rai Mario Orfeo in seguito alla conferma.

Finalmente è arrivata la conferma. Dopo un lungo corteggiamento Claudio Baglioni ha accettato l’incarico di direttore artistico per il secondo anno consecutivo del Festival di Sanremo. “Sono molto contento del positivo esito della trattativa sulla direzione artistica del prossimo Festival della Canzone italiana a Sanremo – ha dichiarato il direttore generale della Rai Mario Orfeo – È un grande onore oltre che motivo di orgoglio per tutta la Rai essere riusciti a convincere un grande musicista e compositore come Claudio Baglioni a concedere il bis seguendo un percorso di condivisione e di costruzione del progetto artistico”. E ancora: “Da febbraio a oggi c’è stato un vero e proprio corteggiamento e non poteva essere altrimenti considerato il successo di critica e di pubblico e i record ottenuti nella sua prima volta da direttore del Festival. A Baglioni un grande in bocca al lupo per l’edizione numero 69 e per questa seconda avventura insieme con la Rai, con lo stesso entusiasmo che ha caratterizzato quella straordinaria di quattro mesi fa”.

Vasco Rossi però ha avuto qualcosa da ridire sulla conduzione del collega: “Capisco Baglioni, è stato bravo a organizzare ma poteva evitare di farsi cantare le canzoni dai superospiti. È un conflitto di interessi. Canti, organizzi, presenti”. Poi, sulla musica rap, ha aggiunto: “Tutto ‘sto rap forse rappresenta davvero i nuovi cantanti, ma i testi sono troppo lunghi e faccio fatica. Però Caparezza è un genio. Ma oltre al talento, ci vuole una canzone che arrivi al cuore”.

Come andrà quest’anno? “La battuta a quelli della Rai, quando mi hanno contattato che era già agosto, l’ho fatta: non avete nessuno… Mi ha convinto l’idea che Sanremo è un lusso che ci si può concedere una volta nella vita, magari con un senso di ambizione scandaloso. Nessuno si auspicava un successo così […] Siamo alle avvisaglie. Però mi dico che il lusso ripetuto diventa un peccato […] Lo farei durare due settimane magari con rassegne a corollario. E, senza esagerare perché resta un romanzo popolare in musica, vorrei vedere rappresentate anche discipline più elitarie e non solo le canzoni orecchiabili”.

Festival di Sanremo 2019: bis di Claudio Baglioni con Gianni Morandi e Massimo Ranieri?

Photo Credits Facebook

Commenti