Liberato per la prima volta in concerto a Napoli: chi è? Tutte le ipotesi

Chi è Liberato? La domanda è ricorrente dopo il concerto a Napoli tenuto dal misterioso cantante nella serata di ieri, mercoledì 9 maggio. La data non è stata scelta a casa: ‘Nove maggio’ è infatti il titolo di una delle canzoni più iconiche dell’artista, che ha scelto proprio questo giorno per esibirsi per la prima volta nella sua città. Ecco tutto quello che è successo…

Partiamo dalla fine: no, Liberato non ha svelato la sua identità ai 15mila (c’è chi ipotizza addirittura 20mila) fan accorsi alla rotonda Diaz sul Lungomare di Napoli per assistere al primo concerto live del misterioso artista nella sua città, organizzato proprio il 9 maggio.

Il cantante è arrivato sul posto via mare, a bordo di un motoscafo. Con lui altri sei ‘sosia’, incappucciati come lui per mantenere il mistero attorno alla sua identità. Poi, le prime parole sul palco: “Comme cazz’ site bell!”. Quindi, Liberato ha intonato tutti i suoi successi, da Nove maggio a Tu t’è scurdat’ ‘e me passando per Gaiola portafortuna, Me staje appennen’ amò e le più recenti Intostreet e Je te voglio bene assaje. L’esibizione live si è poi conclusa con un omaggio a Pino Daniele, sulle note di Quanno chiove.

Il mistero sull’identità di Liberato resta, quindi, tale. In questi mesi sono state tante le ipotesi formulate sul nome del cantante, da Livio Cori a Emanuele Cerullo, passando per Davide Panizza dei Pop X e Calcutta. Proprio Calcutta, assieme a Priestess, Izi e al produttore Shablo, era salito sul palco del MI AMI lo scorso anno in occasione della prima uscita ufficiale dal vivo di Liberato. Al Club to Club di Torino, invece, lo scorso novembre, era stato Liberato in persona a salire sul palco, ma in ‘incognito’, sulla falsariga di quanto fatto ieri a Napoli. Venerdì 15 giugno, il cantante napoletano si esibirà al Sonar di Barcellona.

Photo credits: Twitter

Commenti