The Voice of Italy 2018: come partecipare tra il pubblico del talent show

Manca poco all’inizio della nuova edizione di The Voice of Italy, la quinta per la precisione. Le registrazioni dei primi casting avverranno nelle prossime settimane, così sono davvero tanti i curiosi che vorrebbero assistere tra il pubblico. Ecco come fare…

Da martedì 20 marzo in prima serata su Rai 2 torna The Voice of Italy con un cast completamente rinnovato presentato dal promo entrato in rotazione durante il Festival di Sanremo: Al Bano, J-Ax, Francesco Renga e Cristina Scabbia fanno parte della giuria. Nelle prossime settimane a Milano avverranno le prime registrazioni delle Blind Audition: l’agenzia AG Media ha diffuso i primi inviti per il pubblico per sabato 24 febbraio, martedì 27 febbraio e giovedì 1 marzo presso lo studio Rai 2000 di via Mecenate 76 (angolo via Malipero), con convocazione alle ore 18.30 e termine alla 01.00 di notte (è impossibile uscire prima del termine della registrazione). I minorenni possono partecipare alle registrazioni, purché abbiano almeno 14 anni compiuti e siano accompagnati da un genitore. Basta inviare una mail con i propri dati a [email protected].

“Siamo molto orgogliosi di riportare su Rai2 uno degli show musicali più importanti e di maggior successo in tutto il mondo in una versione rinnovata, nel meccanismo e nel cast – ha dichiara il Direttore di Rai2 Andrea Fabiano – una conduzione ironica ed eclettica come quella di Costantino della Gherardesca e quattro coach di grande personalità, Al Bano, J-Ax, Francesco Renga e Cristina Scabbia, ognuno con una identità artistica molto differente. Il format, distribuito in 62 Paesi e che ha conquistato un totale di mezzo miliardo di spettatori nel mondo, in Italia sarà ancora più avvincente grazie a una struttura più snella e agile”.

The Voice of Italy: J-Ax in diretta Facebook con Al Bano, Francesco Renga e Cristina Scabbia [VIDEO]

LEGGI ANCHE: THE VOICE OF ITALY, CONFERMATA LA GIURIA “OGNUNO CON UNA IDENTITÀ ARTISTICA MOLTO DIFFERENTE”

Photo Credits Facebook

Commenti