Sanremo 2018, fuorionda shock “Siete tre stro..i!”: ecco la spiegazione

Spiacevole episodio durante la serata finale del Festival di Sanremo 2018: al termine del monologo di Piefrancesco Favino tratto da ‘La notte poco prima della foresta’ di Bernard-Marie Koltès e dell’esibizione di Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni sulle note di ‘Mio fratello che guardi il mondo’ di Ivano Fossati, un microfono aperto nel backstage ha fatto trapelare la frase: “Siete tre stro..i!”. Favino ha chiarito l’accaduto in conferenza stampa. Il Festival di Sanremo 2018 ha chiuso con un dato d’ascolto relativo alla serata finale di oltre 12 milioni 100 mila spettatori, con uno share pari al 58.3% (il secondo miglior risultato dal 2002). 

Il Festival di Sanremo 2018 è stato consegnato agli archivi con la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone Non mi avete fatto niente. La serata finale è stata vista da oltre 12 milioni 100 mila spettatori, con uno share pari al 58.3% (il secondo miglior risultato dal 2002). Durante la serata, il co-conduttore Pierfrancesco Favino ha stregato tutti recitando un monologo tratto dall’opera teatrale La notte poco prima della foresta del drammaturgo francese Bernard-Marie Koltès. Il monologo di Favino, che parla delle difficoltà di adattamento di uno straniero, è stato uno dei momenti più apprezzati di tutta la serata finale.

Al termine dell’esibizione di Pierfrancesco Favino e del duetto tra Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni sulle note di Mio fratello che guardi il mondo di Ivano Fossati, è accaduto però uno spiacevole fuoriprogramma. Un microfono lasciato aperto nel backstage ha fatto trapelare la frase: “Siete tre stro..i!”.

Il fuori onda ha fatto scalpore, tanto che sul web in tantissimi hanno iniziato a domandarsi a chi fosse rivolta. A far chiarezza è intervenuto Pierfrancesco Favino nella conferenza stampa finale del Festival: “Uno degli autori era particolarmente commosso e con quella frase voleva intendere: ‘Mannaggia a voi che mi avete fatto commuovere!’. Poi, certo, è stato particolarmente colorito nel farlo (ride, n.d.r.)”.

Photo credits: Twitter

 

Commenti