Premio alla Carriera a Milva? Parte la petizione online

Premio alla Carriera a Milva consegnato nel corso della sessantottesima edizione del Festival di Sanremo? È questa l’idea lanciata da Cristiano Malgioglio e che subito ha scatenato il popolo del web. Tanto che i colleghi di All Music Italia hanno lanciato una petizione su Change.org…

“Voglio rivolgere un appello alla direzione generale, al direttore di Rai 1 Teodoli e naturalmente a Baglioni: dare un premio speciale a Milva, una donna che ha avuto la fortuna di portare la canzone italiana nel mondo, ha lavorato con i più grandi, da Morricone a Theodorakis, si è esibita nei teatri più importanti del mondo. Ed è la donna che ha fatto in assoluto più festival di tutte. Sappiamo che si è ritirata per problemi di salute. Vado io a ritirare il premio, o la figlia Martina”, questo l’appello lanciato da Cristiano Maglioglio a La Vita in Diretta con Francesca Fialdini. Appello a cui hanno prontamente risposto i colleghi di All Music Italia, lanciando sui social netwowk l’hashtag #PremioCarrieraMilva proprio per sostenere la causa.

Hashtag che ha già ottenuto l’appoggio pubblico di artisti del calibro di Laura Pausini, Syria, Dario Gay, Ermal Meta, Franco Mussida, Giovanni Nuti, Rosita Celentano, Ilaria Porceddu, Fiordaliso, Enrico Ruggeri, Leda Battisti, Jòzef Opalski, Peppe Barra, Le Deva, Alessio Caraturo oltre a quello del MEI e di migliaia di persone su Facebook e su Twitter. E così è arrivata anche la petizione su Change.org, rivolta a Claudio Baglioni, il quale si è dichiarato a favore di questo premio pur non sbilanciandosi (nel corso della conferenza stampa di presentazione di martedì 9 gennaio 2018).

“Il Premio alla carriera conferito sul palco del Festival di Sanremo – si legge nel testo della petizione – è al momento il riconoscimento più importante che si può conferire nel nostro paese ad un artista nel mondo della musica e, troppo spesso, questi premi arrivano troppo tardi mentre il momento giusto è ora, quando Milva, pur se lontana dalle scene per motivi di salute dal 2011, può ancora godere dell’abbraccio del suo pubblico”.

Photo Credits Facebook

Commenti