Francesca Michielin presenta 2640: “Volevo scappare a Bogotà” [VIDEO]

 

Si intitola 2640 il nuovo album di inediti di Francesca Michielin, disponibile da venerdì 12 gennaio su etichetta Sony Music. Anticipato dal primo singolo Vulcano, certificato platino, e dal secondo Io non abito al mare, il disco contiene 13 brani.

Parlando del titolo del disco, la cantante ha spiegato: “2640 è l’altitudine di Bogotà, luogo dove volevo scappare. Avevo dentro qualcosa che avevo bisogno di trasformare in musica, il modo migliore che ho per comunicare. Essere qua con questo disco significa che sono rimasta, lasciando che il vulcano che avevo dentro eruttasse”. La Michielin firma undici dei tredici brani dell’album. Il primo brano, Comunicare, è il “manifesto programmatico del disco, nonché il primo brano della track list, che racconta tutta la mia vita dagli 0 ai 22 anni”. Calcutta, che aveva già collaborato con la cantante nel singolo Io non abito al mare, firma con lei anche La serie B (titolo ispirato alla retrocessione del Vicenza come metafora di una grande delusione d’amore) e Tapioca (traccia con alcuni inserti in lingua ghanese campionati da Cosmo). Calcutta e Dario Faini firmano invece Tropicale. La sesta traccia, E se c’era…, porta la firma di Tommaso Paradiso (assieme a Dario Faini). Lava è l’unico brano in inglese del disco, il più “violento”. La tredicesima e ultima traccia del disco è Alonso, che parla del pilota di Formula 1 sia direttamente, sia prendendo il suo percorso come metafora di alcuni momenti difficili della vita. 

Dopo l’anteprima di Parma il 16 marzo 2018, il tour di Francesca Michielin prodotto e distribuito da Live Nation partirà da Milano il 17 marzo, per toccare poi le città di Torino, Brescia, Bologna, Trento, Roncade (TV), Catania, Perugia, Maglie (LE), Modugno (BA), Roma, Napoli e Firenze. I biglietti per le date sono in vendita su Ticketmaster.it, Ticketone.it e tutti i punti vendita autorizzati.

Photo credits: Letizia Ragno / Ufficio Stampa

Commenti