Linus torna sulla polemica con X Factor: “La musica ha altre regole”

Linus, direttore artistico di Radio Deejay, è tornato a parlare della polemica con X Factor nel corso di un’intervista concessa a ‘Tivù’.

Il direttore artistico di Radio Deejay Linus, intervistato dal magazine ‘Tivù’, è tornato a parlare della polemica con X Factor. Lo scorso maggio aveva dichiarato: “X Factor è un programma bellissimo, se fossi un produttore televisivo, vorrei fare una cosa come quella. Ma un conto è il programma tv, un altro l’aspetto musicale, che purtroppo non va da nessuna parte e mostra gli anni che ha. Nel resto del mondo, X Factor non esiste praticamente più, l’Italia sta tenendo in vita un moribondo. Non ricordo nemmeno chi ha vinto l’anno scorso o quello prima. Non è successo niente da Mengoni in poi, con l’eccezione di Francesca Michielin. Due che ce l’avrebbero fatta anche senza talent”.

Nils Hartman, direttore di produzione di Sky e responsabile del format italiano, aveva risposto: “Io sono convinto che i due aspetti si muovano sullo stesso piano. Non è vero che oltre a Marco Mengoni e Francesca Michielin da XF non sia uscito nessuno. Penso a Lorenzo Fragola, Chiara, Michele Bravi, Urban Strangers… Se gli Street Clerks fanno un percorso diverso dalla Michielin, non deve passare il messaggio che sono dei falliti. Dice Linus che non ricorda ‘chi ha vinto l’anno scorso’, io dico che i Soul System sono stati ospiti della sua radio prima, durante e dopo la vittoria. Noi ci crediamo, evidentemente Linus non ci credeva come noi. Peccato l’abbia detto solo cinque giorni dopo aver chiuso la partnership. RTL ha dimostrato un entusiasmo diverso”.

Ora, la nuova puntata della telenovela Linus-X Factor con le dichiarazioni a ‘Tivù’: “In effetti mi sono reso conto solo dopo di avere usato parole troppo aggressive, e mi dispiace, dalle quali è nata una polemica su cui non vorrei ritornare. Anche perché, in fin dei conti, con Sky abbiamo lavorato sempre bene. Va comunque ricordato che il talent è un programma televisivo. La musica ha altri meccanismi e regole. Ecco perché è raro, non impossibile, che si scoprano dei talenti con i talent. Sia chiaro, il mio augurio è che siano sempre di più, ma l’esperienza oggettivamente dimostra che gli exploit sono stati veramente pochi. Il che non è colpa del talent in sé, quanto di chi pensa che basti saper cantare per fare il cantante, quando invece bisogna saper esprimere uno stile e scrivere dei brani. E questo non lo impari partecipando a uno show”.

Photo credits: Twitter

Commenti