Lorenzo Fragola: un sogno di donna per il video di “The rest”

Lorenzo Fragola sembra si stia facendo definitivamente “perdonare” dai fan, dopo averli fatti aspettare un po’ prima di consegnare loro il suo album d’esordio. Dopo essersi dato da fare, subito dopo la vittoria a X-Factor 8, tra la realizzazione del video di The reason why e per la preparazione del brano sanremese Siamo uguali, il ragazzo ha consegnato al pubblico il suo 1995.

Un disco balzato subito in vetta alle classifiche degli album più venduti, da cui è stato estratto il singolo The Rest, scritto dal cantautore britannico Tom Odell, uno dei brani più amati dal pubblico di Lorenzo e già in rotazione radiofonica. Dopo aver mandato in onda su Sky Uno un’anteprima, è arrivato anche in Rete oggi, 24 aprile, il video omonimo, diretto da Mauro Russo. Le immagini mostrano la storia di un ragazzo che, dopo l’incontro con una cartomante, si ritrova con la ragazza dei suoi sogni accanto e con lei sorride, parla, sale sulle giostre, va al cinema, passeggia e, insomma, fa tutte quelle piccole ma adorabili esperienze che uniscono ogni giovane coppia.

Invalid Displayed Gallery

Ma un finale a sorpresa rivela come la sua storia d’amore sia in realtà diversa da quelle più comuni. Forse quella giornata così fantastica era solo il ricordo di un amore splendido ma svanito. “Beh, se il tempo può guarire – canta Lorenzo nel ritornello, ma con il suo inglese fluente – e le mie mani portano sensazioni, lei porta il resto, e se gli occhi portano la vista e Dio mi ha portato la vita, lei ha portato il resto”.

Lorenzo può piacere o non piacere, musicalmente parlando, ma non si può dire che non stia lavorando sodo e non abbia già raccolto i primi frutti di tanto impegno. Ad appena 20 anni, oltre a dover gestire il peso della notorietà, ha recentemente dovuto vedersela con colleghi (vedi Fabri Fibra) che fanno amara ironia sul suo successo o fan che si lamentano per un suo tracollo fisico che l’ha addirittura portato in ospedale, costringendolo a sospendere una tappa dell’instore tour promozionale. Lui, però, non si ferma davanti a questo e continua a macinare quella strada che separa i vincitori dei talent passati alla storia della musica italiana da quelli finiti nel dimenticatoio: il ragazzo non sembra avere la minima intenzione di rientrare nella seconda categoria.

Foto: video

Commenti