Pierdavide Carone, nuovo album nel 2015: “L’attesa verrà ripagata…” [VIDEO]

Sono passati cinque anni dal successo di Pierdavide Carone nella nona edizione di Amici di Maria De Filippi: ovviamente prima c’è stata tanta gavetta, infatti si è avvicinato al mondo della musica, suonando nella rock band Whiskey & Cedro e nei Terraròss. Poi Grazia Di Michele l’ha voluto fortemente nella talent show e da lì è stata la svolta. “Era il 27 novembre 2009 – ha scritto nella sua pagina ufficiale di Facebook – avevo da poco compiuto ventun’anni, perlopiù passati a suonare la mia chitarra in giro, con qualcuno pronto ad ascoltarmi, ed usciva una compilation chiamata ‘SFIDA’, all’interno della quale c’erano due mie canzoni, ‘La ballata dell’ospedale’ e ‘Jenny’, canzoni fino ad allora ascoltate da una ventina di persone (andando per eccesso!!!)”. Brani diventati poi un marchio di fabbrica per il cantautore. Alla fine del 2012 però ha deciso di sparire, ma ora è pronto a tornare.

Invalid Displayed Gallery

Attualmente Pierdavide si trova in studio di registrazione per lavorare al suo nuovo album, il quarto della carriera dopo Una canzone pop e Distrattamente (entrambi del 2010) e Nanì e altri racconti (pubblicato due anni dopo), contenente proprio Nanì, pezzo portato in gara alla sessantaduesima edizione del Festival di Sanremo in duetto con Lucio Dalla (scomparso qualche settimana dopo la loro partecipazione alla manifestazione). Carone ha ancora tanto da dire: “La sento l’attesa – ha continuato – sono più di due anni che mi sono fermato, per scelta artistica e personale, ed ora questi anni di silenzio iniziano a risuonare più di tutte le mie canzoni messe insieme… La sento l’attesa di chi ha deciso di aprire il proprio cuore alla mia arte…”.

PIERDAVIDE CARONE: UN DUETTO CON ANTONELLA LO COCO?

L’attesa per i fan verrà ampiamente ripagata perché ci sarà tutto se stesso nel nuovo progetto discografico. Intanto ha voluto regalare a tutti i sostenitori un video in cui interpreta Jenny e La ballata dell’ospedale, canzoni che sono cambiate nel tempo e che sono ancora in evoluzione. Insomma, un tuffo nel passato, prima di tuffarsi nel futuro: “Ma tornando a 5 anni fa – ha concluso – e visto che sono in studio, e visto che ci sono i miei musicisti e visto che gli strumenti fremono, voglio ricordare con voi uno dei momenti più importanti della mia vita“.

Foto by Facebook

Commenti

Loading...