Giorgia, “Non mi ami” [VIDEOCLIP UFFICIALE]

Un monito: finisce una storia, non finisce la storia. E’ una primavera che sa di rinascita quella di Giorgia: il terzo singolo estratto dall’album “Senza paura” (LEGGI QUI LA RECENSIONE) è “Non mi ami” e segue il grande successo dei precedenti “Quando una stella muore” e “I Will Pray”, in duetto con Alicia Keys. Esce oggi il videoclip e nelle immagini, come nel sonoro, nudità fa rima con femminilità: la cantante romana si mostra (quasi) come mamma l’ha fatta, spoglia di quella zavorra che fino a quel momento aveva appesantito il suo viaggio d’amore. L’impatto è di quelli che abbattono e ammaliano insieme, ma è nel testo che risiede – forte e chiaro – il messaggio della protagonista: “Spengo le lacrime, ora è possibile, ne ho sprecate per te, non puoi barare con me…“.

Invalid Displayed Gallery

“Non mi ami”

Quarant’anni suonati (molto bene nel suo caso) e il fascino di una donna che canta la sua forza, la sua e quella di tutte le donne. Giorgia presenta oggi, ufficialmente, il videoclip del suo nuovo singolo: “Non mi ami” è un grido, non di dolore, ma di speranza, di voglia di ri-aprirsi al mondo, dopo una storia amara. Eleganza sexy quella della cantante romana: la vediamo accovacciata su un cubo di plexiglass, senza veli e mai volgare, oppure distesa sul pianoforte, in lingerie e portatrice sana di un grido di rivalsa…

“Non mi ami” gioca sui contrasti universali, è di per sé una storia universale. Giorgia timida e indifesa sull’altalena, oppure scatenata gatta in amore sul lungo strumento a coda. Giorgia in bianco, oppure in nero, Giorgia che recupera la sua essenza in un vortice di emozioni, brutte e belle, di ieri e di oggi: “..l’aria, la scusa, la lealtà, purezza illusa e tu di là…“.

GIORGIA: CONTROLLA QUI LE DATE DEL TOUR

Non siamo negli anni ’70, a canzoni – come diceva Guccini – non si fanno rivoluzioni, ma si possono condurre piccole grandi battaglie del quotidiano, ingiustizie personali, conti in sospeso con chi sta dall’altra parte, che sia uomo o donna. Ecco, “Non mi ami” è, a suo modo, una canzone che batte e combatte,  dove un amore maturo (quello dei 40 anni non è quello dei 20) brucia forte, ma solo nella sua accezione positiva: è controllando quel fuoco che si possono fare dei passi avanti, dopotutto il fuoco è soprattutto una luce.

(screenshot by YouTube)

Commenti