Mina: l’inedito è “Itaca”, nuovo album nel 2014 [VIDEO]

Ieri sera su La7 musica, spettacolo, storie, solidarietà. “Prima le ragazze”. Una serata garbata, intensa, piacevole. Da Morricone a Baby K, passando per Noemi e le sue fanciulle di “The Voice Of Italy” (“Let it be” bel momento corale). A sostegno di Plan Italia (la Onlus che ha l’obiettivo di promuovere i diritti dei bambini) anche Mina ha voluto dare il suo contributo: un regalo gradito dal pubblico, un brano inedito del prossimo disco al quale sta lavorando e che verrà pubblicato nel 2014. “Itaca” è stata porta in scena con la coreografia della compagnia Kitonb. La voce non si discute, per il resto alzi la mano chi non ha qualche piccola perplessità verso questo percorso moderno della signora Mazzini…

TEAM NOEMI @ PRIMA LE RAGAZZE “LET IT BE”


Noemi&TeamLetItBe…… di BizioCaro

MINA @ PRIMA LE RAGAZZE “ITACA”

IL COMPLEANNO DI MINA: GUARDA L’OMAGGIO DI VELVET

L’audio televisivo rende sempre meno dell’originale su disco, così come una pur straordinaria coreografia rischia a volte di distogliere dall’ascolto del brano in sottofondo. Mettendo da parte tutto questo, prendiamo nota dei commenti sui social (ieri sera e stamattina presto) e leggiamo qualche critica velata, nel rispetto di chi ha fatto la storia della canzone italiana. Arriva “Itaca”, patria di Ulisse, isola invisibile, nuovo segnale di Mina: le sonorità sono quelle classiche del repertorio degli ultimi anni (si nota qualche leggera assonanza con “Resta lì” del 1997). La voce governa tutto, ma l’arrangiamento risulta povero, forse troppo semplice.

In attesa dell’album…

Si rischia di essere nostalgici e retorici, ma lontani sono i tempi di “Se telefonando”, “Una casa in cima al mondo”, “Brava”, “E se domani”. Aspettiamo il 2014, il nuovo album della Tigre di Cremona, poi daremo un giudizio completo. L’impressione è che se Battisti era riuscito, con Pasquale Panella, a crearsi una nuova identità, Mina abbia invece perso lo smalto dei giorni migliori. L’ultima cosa stratosferica che ricordiamo è la cover di “Oggi sono io“. Comunque sia e comunque vada, chapeau.

(foto by YouTube)

Commenti