Attuali in TvNews

The Voice Live Show: Mengoni in playback, Danny Losito eliminato!

Quello di questa sera è il racconto più bello, perché è stato vissuto dall’inizio alla fine, dalle prove sino all’ora X. Oddio, forse questa lettera è meglio evitarla, potrebbe far venire in mente un altro Talent Show. Mercoledì abbiamo assistito alle prove generali, siamo stati in studio accanto a Fabio Troiano (un professionista educato, ad avercene), a un passo dalle poltrone girevoli, su e giù dal palco e dietro le quinte. I ragazzi al trucco, la Carrà che confabulava con la produzione, Japino sempre uguale (sempre) e Noemi molto attenta ai membri del suo team. Ieri sera le canzoni del Live: The Voice Of Italy migliora lentamente, puntata dopo puntata, le accuse (facili) di buonismo sono ormai diventate stucchevoli, le critiche al più twittato di tutti (Troiano) idem. E’ la musica che resta al centro della scena e questa volta si arricchisce di ospiti di riguardo, come i Bastille, Edoardo Bennato e, soprattutto, un ragazzo di talent(o) come Marco Mengoni. Playback? Probabile. La gara: erano in quattro e sono rimasti in tre, difficile dare un voto alle esibizioni, ma ci piace partire dalla frizzante formica atomica del Team Noemi, Diana Winter…

GUARDA LE FOTO DEL BACKSTAGE

Team Carrà: Manuel Foresta, Emanuele Lucas, Veronica De Simone. ELIMINATA: Stefania Tasca

Team Cocciante: Elhaida Dani, Mattia Lever, Lorenzo Campani. ELIMINATA: Giulia Saguatti

Team Pelù: Timothy Cavicchini, Cristina Balestriere, Francesco Guasti. ELIMINATO: Danny Losito

Team Noemi: Silvia Capasso, Giuseppe Scianna, Diana Winter. ELIMINATO: Flavio Capasso

CHE IDEA!

Una bellissima sorpresa è vedere e ascoltare Diana Winter (umile e dolce) destreggiarsi tra Lucio Battisti (Formula Tre per i puristi) e Mr. Michael Jackson: commistione, anima meticcia per una cosa sola che da qualche tempo definiscono “musica”. Un azzardo finito bene. Silvia e Giuseppe toccano le vette della canzone italiana con Anna Oxa e Battiato, mentre Flavio Capasso diventa barman per una sera: Jamiroquai certamente non se la sarà presa. Finché c’è cuore c’è speranza, tanta. Esce lui, ma contro la Winter era impossibile avere la meglio.

LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA AL TEAM NOEMI! [VIDEO]

Il teatro s’incazza quando Cocciante tiene “il suo” Lorenzo Campani e manda a casa Giulia “occhi di ghiaccio” Saguatti: vale lo stesso discorso fatto qui sopra, quando sei clamorosamente rock e fai infiammare il pubblico poi è impossibile lasciarti a casa. In questo rientra anche il discorso gioventù, per lei ancora tante chance, Lorenzo a The Voice vive la sua penultima spiaggia…

Elhaida Dani: si o no?

Fabio Troiano è meno twittato rispetto alle scorse puntate: appare più sereno e chi lo attacca di aver detto due volte lo stesso termine è in malafede. La stessa Gialappa’s ne contava 20 o 30 in tutta una sera per certi personaggi ben più avvezzi di Fabio al mezzo televisivo. Twitter è tanto democratico, troppo a volte.
Torniamo alla musica. Elhaida Dani, la straniera: lo diciamo con simpatia perché qui bastano tre secondi e ti accusano di razzismo. Questa volta dimostra di cantare bene anche in italiano, perfetta sulle note alte, quando c’è da innescare la bomba vocale, lei li straccia tutti. Sulle basse perde qualcosina, e comunque è talmente internazionale che non avrà bisogno della vittoria di The Voice per sfondare. Il Talent mormorava: “Non passa lo straniero…”.
Entusiasma, gasa, colpisce Elhaida, ma continuiamo a preferire a lei l’essenza e l’essenzialità di Veronica De Simone: la biondina che sembra la Carrà (e la Caselli) ci fa tornare agli anni ’60, quelli di Rita Pavone. E’ una di poche parole, ma arriva a tutti. Inutile negarlo.

Clamoroso: Losito out!

Chiudiamo con la gang di Pelù, tutti mezzi matti a immagine e somiglianza del loro coach. Losito diventa Sting e riesce bene, non chiamate i Police e neppure la polizia. Guasti fa qualche guasto (battuta scontata, certo), Cristina sottotono rispetto all’ultima occasione live, Timothy biascica un po’ di rock: ottima presenza scenica, ma stasera è oltre la musica, a tratti ingiudicabile. Finisce il sogno di Danny, ignoriamo il motivo.

Redazione

"Suona alla gente che suona". Questa è la mission di Velvet Music: bussare alla porta dei migliori artisti emergenti in circolazione e coinvolgere i big della canzone italiana. Il tutto trattato con un taglio personale, anche attraverso mini-live esclusivi. Siamo trasversali, aperti, curiosi di scoprire quello che Tu ci aiuterai a scoprire. Velvet Music è il 2.0 che non si accontenta...
Back to top button
Privacy