Tommaso Paradiso furioso: il post shock dopo la canzone di Natale di Radio Deejay

Tommaso Paradiso, voce della band nostrana TheGiornalisti, ha risposto alle critiche del web per la canzone di Natale di Radio Deejay “Happy Christmas John” con un post su Instagram.

Radio Deejay per la canzone inedita di Natale, con la quale augura felici festività ai suoi ascoltatori, ha scelto i TheGiornalisti ma piovono molte critiche per il cantante Tommaso Paradiso, che ha risposto ai “super haters” pubblicando un post sul social Instagram.

Molti sono stati gli utenti che non hanno gradito la nuova canzone e hanno reagito male sui social: “Vi voglio bene, vi seguo sempre, ma la canzone di Natale 2017 è INASCOLTABILE…peccato!”, scrive un utente e ancora: “Cari TheGiornalisti che v’è successo? Una filastrocca di un bimbo delle elementari forse è più carina“.

E il frontman del gruppo risponde così: “Sono veramente veramente entusiasta per aver scritto la canzone di Natale per Radio Deejay. Cosa che prima di me hanno fatto gli Elio, Jova, Cremonini e via cantando. Sono molto orgoglioso di aver scritto molte canzoni quest’anno per diversi interpreti e artisti che stimo e che mi hanno cercato; canzoni che hanno ottenuto, per altro, grandi numeri e grande fortuna. Lavoro con un team spaziale e Marco e Marco sono per me i miei fratelli, punto. Vorrei semplicemente aggiungere che questo odio “social” che si crea ogni qual volta esce una nostra canzone… beh a a me fa volare, vuol dire che stiamo facendo un buon lavoro. Vi faccio presente che questo giochetto va avanti in modo progressivo da quando uscì “Promiscuità”(2014). Il ghigliottinamento virtuale proseguì con “Il tuo maglione mio” fino ad arrivare a “Riccione”: apoteosi. Però curiosamente mentre nel mondo Facebook succedeva tutto questo, nel mondo degli umani, delle città, delle piante e degli animali, dei concerti e delle radio accadeva l’opposto. Per cui io vi invito sempre con molta cura ad esprimere il vostro dissenso, il vostro male interiore non appena pubblichiamo una nuova canzone, così avrò la certezza che sarà una canzone fortunata. Oh, vi vorrei far riflettere su un altro paio di cose: i famosi “contenuti dei testi”. A parte che non sta a me spiegare ma andiamo innanzi. Radio Deejay mi ha chiesto di scrivere una canzone di Natale: avrei potuto riciclargli la mia tesi di laurea sul “Die Bestimmung des Menschen”? Avrebbe funzionato secondo voi? Ricordo che tra “Pamplona” e “Riccione” uscì “Non caderci mai più” (300.000mila visualizzazioni sul tubo), non inculata. Per concludere. Sono molto felice: di quello che faccio, di quello che scrivo, e di come vivo. Tutto questo potrebbe farlo qualcun altro certo (potresti farlo ad esempio tu super hater), ma è andata così. E la colpa è del mondo, della società, dei cinepanettoni, degli altri che non capiscono un cazzo, certo. La colpa non è mai di noi stessi. Buone feste ma sopratutto buon lavoro a tutti!”.

Tommaso Paradiso furioso: il post shock dopo la canzone di Natale di Radio Deejay

Photo credits Facebook

Commenti