Capodanno 2018: in piazza Duomo a Milano Luca Carboni e Fabri Fibra

Cosa fare a Capodanno? Sono tanti quelli che scelgono di passare l’ultima notte dell’anno in piazza per assistere ai vari concerti gratuiti che si svolgono in giro per l’Italia. È stato annunciato chi salirà sul palco di piazza Duomo a Milano: stiamo parlando di Luca Carboni e Fabri Fibra…

Quella passata è stata una settimana piena di musica nel capoluogo lombardo, infatti si è svolta la Milano Music Week. Al termine della manifestazione è stato annunciato chi si esibirà in piazza Duomo in occasione del concerto gratuito di Capodanno: stiamo parlando di Luca Carboni e Fabri Fibra. “Ringrazio i promotori della MMW (SIAE, FIMI, AssoMusica, Nuovo IMAIE) e tutti coloro che hanno creduto in questo progetto – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – a partire dal main content partner Linecheck, tutti gli operatori coinvolti, tutti i luoghi che hanno ospitato eventi e tutti gli artisti e i lavoratori della musica impegnati nel progetto. Appuntamento quindi all’edizione 2018 della MMW che si svolgerà dal 19 al 25 novembre, ma prima grande festa con la musica italiana in piazza Duomo per accogliere insieme il nuovo anno”.

Sarà il sesto concerto dell’ultimo dell’anno in piazza Duomo (nel 2016 erano saliti sul palco Mario Biondi e Annalisa), organizzato da Palazzo Marino e da F&P group: secondo quanto riporta La Repubblica, il costo previsto è di 404.300 euro, di cui 79.300 a carico di uno sponsor, Swarovski.

Non è poi così strano vedere il rapper ed il cantautore insieme sul palco, visto che in passato hanno fatto anche un duetto insieme sulle note di Fisico & Politico: “Sai, mentre scrivevo Fisico & Politico, pensavo che ci dovesse essere dentro del rap – ha dichiarato Carboni nel 2014 attraverso un’intervista a Velvet Mag – è stata costruita in funzione di quello stile, di quel genere. Fabri, nel suo campo, è tra i migliori rapper in circolazione. Quello che ho seguito di più da quando è partita la sua carriera. Per il resto, io ho sempre amato il rap, addirittura mi piaceva di più negli anni ’90, ai tempi di Frankie Hi-Nrg, per intenderci. Oggi, a volte, è un genere troppo auto-celebrativo, sbruffone. Così non mi piace”.

carboni_fabri_fibra_01

LEGGI ANCHE: LUCA CARBONI “AMO I PERTURBAZIONE. FABRI FIBRA PER ME COME JOVANOTTI NEL ’92” [INTERVISTA]

Photo Credits Facebook

Commenti