Roger Waters, accusa di plagio: Tribunale blocca la vendita del cd

Il Tribunale di Milano, con decreto urgente, ha bloccato la commercializzazione dell’ultimo disco dell’ex Pink Floyd Roger Waters, uscito lo scorso 2 giugno, intitolato ‘Is This the Life We Really Want?’. Il motivo di questa decisione? Il Tribunale ha ipotizzato il plagio dell’artista concettuale Emilio Isgrò nella copertina, nell’involucro, nel libretto illustrativo del vinile, nel cd e nel formato digitale dell’album. Sarebbe stata usata la ‘cancellatura’, cifra stilistica del 79enne artista siciliano di Barcellona Pozzo di Gotto.

Brutte notizie per Roger Waters ed i suoi fan: secondo quanto scrive il ‘Corriere della Sera’, la sezione specializzata in materia di impresa del Tribunale di Milano, presieduta da Claudio Marangoni, ha ravvisato in via cautelare gli estremi del plagio della ‘cancellatura’, cifra stilistica dell’artista concettuale Emilio Isgrò, nella copertina, nell’involucro, nel libretto illustrativo e nelle etichette del disco in vinile, del cd, del formato digitale e del merchandising del nuovo album dell’ex Pink Floyd, intitolato Is This the Life We Really Want?. Per questo motivo, con un decreto urgente, il Tribunale ha perciò ordinato alla Sony Italia (che distribuisce il disco prodotto dall’americana Columbia Records) di interrompere la sua commercializzazione in violazione del diritto d’autore.

La giudice Silvia Giani ha definito il provvedimento “proporzionato” in quanto “non esclude la commercializzazione con diverse modalità esteriori”. Nell’udienza del 27 giugno, Sony potrà opporsi al provvedimento che il Tribunale ha adottato nella giornata di venerdì 16 giugno senza contraddittorio per l’urgenza di “impedire la propagazione dell’illecito” in un tipo di causa che non ha precedenti.

La ‘mazzata’, per Roger Waters, potrebbe non riguardare solo gli interessi dell’ex Pink Floyd in Italia. In base alla Convenzione di Basilea sul diritto d’autore,  un’eventuale decisione milanese di merito favorevole al 79enne artista siciliano di Barcellona Pozzo di Gotto potrebbe infatti spianare la strada ad analoghe cause in altri Paesi.

Photo credits: Facebook

Commenti