Adele rende omaggio alle vittime dell’incendio alla Grenfell Tower a Londra

La cantante londinese Adele si è recata insieme al marito Simon Konecki alla veglia per le vittime del rogo svoltasi poco distante dall’edificio che è andato a fuoco il Grenfell Tower

La cantante Adele insieme a suo marito Simon Konecki si sono presentati alla veglia che è stata organizzata per le vittime del rogo, svoltasi poco distante dall’edificio Grenfell Tower. Il grattacielo londinese, è stato distrutto da un incendio nella notte tra martedì e mercoledì, e la veglia è stata organizzata Mercoledi’ sera, meno di 24 ore dopo l’inizio della tragedia. La visita della cantante è stata una sorpresa per gli abitanti del quartiere, che l’hanno vista a stento trattenere le lacrime, mentre abbracciava molti dei superstiti ed esprimendogli la sua totale vicinanza.

La visita della cantante di Tottenham sarebbe passata inosservata se alcuni fan non ne avessero dato notizia sui social, postando le foto. Infatti un utente avrebbe pubblicato lo scatto della cantante, presente insieme al marito Simon Konecki, e l’ha condiviso su Instagram. Le immagini della cantante sono leggermente sfocate ma non al punto da non renderla riconoscibile. Adele per l’occasione indossava un abito nero lungo fino ai piedi e senza scarpe, e si aggirava sconvolta, trettenendo a stento le lacrime tra la folla alla commemorazione, Adele non aveva annunciato in alcun modo che avrebbe partecipato alla veglia, cosa che ha ricevuto il plauso dei fan, che anche su Twitter i fan si sono subito scatenati, raccontando ciò che hanno visto: “Adele andava in giro e abbracciava tutti quelli che poteva per confortarli,” ha scritto qualcuno: Un altro l’ha elogiata dicendo: “Il fatto che Adele sia andata a torre Grenfell e non abbia detto una parola sulla cosa dimostra solo quanto sorprendentemente sincera lei è … Adele è un angelo, che merita il cielo, cuore più grande mai, così orgoglioso di lei…”

I media ieri hanno riferito riguardo l’incendio: “Trovare altri sopravvissuti nella Grenfell Tower devastata ieri dall’incendio sarebbe un miracolo“. I soccorritori, soprattutto il capo dei pompieri Danny Cotton ha infatti ammesso: “Tragicamente non ci aspettiamo di trovare altre persone vive. A causa della “gravita dell’incendio e delle altissime temperature causate dalle fiamme sarebbe un miracolo se qualcuno fosse rimasto vivo”. La veglia è stata commovente con fiori, candele e le foto dei dispersi. Si sono vissute scene di lutto e disperazine. Adele e’ solo una delle celebrita’ che hanno voluto esprimere solidarieta’ con le famiglie della Greenfeld Tower, per esempio il famoso chef inglese Jamie Oliver ha offerto pasti gratis a tutti gli inquilini nel suo ristorante italiano a Shepherd’s Bush, poco distante dal grattacielo.

Photo Credits Instagram

Commenti