George Michael, boom di vendite per album e singoli dopo la sua morte

C’è stato un vero e proprio boom di vendite dopo la morte di George Michael: i suoi album e singoli sono tornati di nuovo in vetta alle classifiche di tutto il mondo. Non solo i lavori della sua carriera da solista, ma anche quelli in gruppo con gli Wham!. Ecco i dati…

Il mondo della musica ancora deve riprendersi dalla scomparsa di George Michael il 25 dicembre 2016 (LEGGI ANCHE: LUTTO NEL MONDO DELLA MUSICA. È MORTO GEORGE MICHAEL). Nel frattempo album e singoli dell’artista scomparso hanno avuto un boom di vendite incredibile. Secondo quanto riporta TgCom, la rivendita è cresciuta addirittura del 2.678 per cento in soli dieci giorni. Per la precisione i dischi hanno venduto 48mila copie, mentre i singoli 429mila (nello specifico brani come Careless whisper ed ovviamente Last Christmas). E non solo quelli della sua carriera da solista, ma anche quelli in gruppo con gli Wham!.

Nel frattempo il decesso della star è ancora un mistero. La prima autopsia è riuscita a chiarire le vere cause: sono, infatti, necessari ulteriori test per capire cosa sia accaduto veramente. Un’insufficienza cardiaca ha causato un infarto nel sonno oppure c’è dell’altro? C’è chi parla anche di overdose di eroina, nonostante il cantante avesse smesso di usare droghe da anni. “Prendeva eroina, è stato portato più volte in clinica, è un miracolo che abbia vissuto così a lungo”, ha detto una fonte al quotidiano (LEGGI ANCHE: GEORGE MICHAEL, IL MISTERO DELLA MORTE. INFARTO O “DECESSO INSPIEGATO”?).

Dubbi anche sul funerale: sembra che ci saranno due cerimonie, una privata solo per amici e parenti e l’altra pubblica per dare la possibilità anche ai fan di salutare il loro idolo. Pare che in quest’ultima ci sarà anche l’amico e collega Elton John ad esibirsi sulle note di Don’t Let The Sun Go Down On Me (LEGGI ANCHE: GEORGE MICHAEL, ELTON JOHN SI ESIBIRA AL SUO FUNERALE? [VIDEO]).

george-michael-autopsia

Photo Credits Facebook

Commenti