Paolo Vallesi fa cantare Rino Gattuso nel nuovo album in arrivo a ottobre

La forza della vita è stato uno dei suoi successi più grandi. Ma poi, la stessa vita che premia a volte, si sa, toglie. E a Paolo Vallesi, per tornare in pista, ci sono voluti ben 10 anni. Ma ora, finalmente, il cantautore fiorentino è pronto a presentare il suo nuovo album (in uscita a fine ottobre), che vede la partecipazione di colleghi illustri come Enrico Ruggeri, ma anche di “non addetti ai lavori”, come l’ex calciatore Rino Gattuso.

Questo nuovo album è repentino, anche se esce a 10 anni dal mio ultimo disco di inediti – ha detto Vallesi all’AdnKronosEssendo 12 canzoni, uno potrebbe pensare che ne ho scritta una all’anno. In realtà, è il frutto di un lavoro estemporaneo, capitalizzato negli ultimi 6 mesi, quando ho trovato la chiave per farlo. Insomma, la gestazione è stata lunga ma la realizzazione molto veloce“. L’artista ha poi spiegato che non era sua intenzione allontanarsi dalla musica, anche perché ha sempre continuato la sua attività al livello di produttore e live anche fuori dall’Italia. Ma, fino ad oggi, non era riuscito a trovare la voglia e l’opportunità per dedicarsi a un progetto nuovo.

valle

Ci sono alcuni featuring che ritengo belli – ha poi proseguito – dal punto di vista artistico e sentimentale come quello con Enrico Ruggeri che ha scritto ‘Respirare’. C’è un featuring invece impossibile, visto che ho fatto cantare con me Rino Gattuso“. Il brano inciso da “Ringhio” è un tributo a un grande portiere della Fiorentina e del Milan Andrea Pazzagli, scomparso 4 anni fa. E, secondo quanto affermato da Vallesi, il calciatore non se l’è cavata affatto male. In attesa di ascoltare gli altri inediti e di vederlo girare l’Italia nel piccolo tour in programma da gennaio 2016, inganniamo l’attesa con il primo singolo estratto dall’album, Il bello che c’è.

Foto by Facebook

Commenti