Gigi D’Alessio, “Notti di lune storte” è il secondo singolo [AUDIO]

Gigi_DAlessio_notti_01
Gigi D’Alessio, “Notti di lune storte” è il secondo singolo [AUDIO]
2 votes, 5.00 avg. rating (97% score)

Io che ho sempre fatto tutto quanto a modo mio, mettendo in gioco quello che non era tuo…“. Come fossero due brani da portare sul palco di Sanremo, così Gigi D’Alessio con il secondo singolo: se, infatti, la precedente “Ora” era un inno alla gioia e alla partecipazione, la nuova “Notti di lune storte” è una canzone più introspettiva, grigia, ma non per questo meno accattivante. Da oggi, 8 novembre, è in rotazione radiofonica il nuovo brano del cantautore napoletano, ormai prossimo al lancio dell’album (19 novembre)…

GUARDA IL VIDEO UFFICIALE DI “ORA”, IL 1° SINGOLO

GUARDA LE FOTO DI GIGI D’ALESSIO

“Notti di lune storte”

Evocativa e nostalgica questa “Notti di lune storte”: Gigi D’Alessio racconta il presente al giovane che ha davanti, mette in scena la propria vita di oggi e di ieri, tra rimorsi e (soprattutto) tante verità. “Metti la mia pelle e viaggia come ho fatto io e vedrai quanto sudore che ho buttato via (…) Ora che mi vedi e dici sono un uomo duro tu non sai quanto ho sbattuto questa faccia al muro…“.

Anna e Gigi su Canale 5

Il nuovo singolo di Gigi D’Alessio, “Notti di lune storte”, è musicalmente coraggioso, si vede la mano di Adriano Pennino (che ha anche curato l’arrangiamento), ballata dall’incedere progressivo, un crescendo di suoni e di voci che non dispiace. Il brano anticiperà di due settimane circa l’arrivo sul mercato del disco “Ora” (in programma per il 19). Lo stesso D’Alessio descrive il nuovo singolo con queste parole: “Un pezzo che racconta le difficoltà e le cadute del percorso di vita di un uomo. Tante porte chiuse in faccia e tante notti di lune storte, ma per ogni battuta d’arresto occorre trovare il coraggio di rialzarsi e proseguire il proprio cammino di vita”. “Notti di lune storte” precede la nuova avventura televisiva di Gigi e Anna Tatangelo, per la prima volta insieme (su Canale 5, fine novembre) con il programma “Questi siamo noi”.

(foto by Uff Stampa)