Negrita, dal 5 luglio in radio “La tua canzone” [VIDEO]

Negrita
Negrita, dal 5 luglio in radio “La tua canzone” [VIDEO]
2 votes, 5.00 avg. rating (97% score)

Il loro appeal verso il pubblico è spaventoso, riescono da tempo a coniugare brillantezza con un sound tutt’altro che scontato. I giovani saltano e ballano ai loro concerti e ogni nuova canzone corrisponde a un successo assicurato. Celebrati da una folla festosa al Music Summer Festival di Roma, i Negrita tornano sulla scena con un nuovo brano inedito, “La tua canzone“, in rotazione radiofonica da venerdì 5 Luglio. Il pezzo arriva dopo la precedente “Dannato Vivere”.

GUARDA LE FOTO DEI NEGRITA

Proprio Piazza del Popolo è stato teatro di una gustosa anteprima con la formazione capitanata da Pau pronta a intonare “La tua canzone”. Con il pre-order su i-Tunes ci sarà per i fan la possibilità di assicurarsi il nuovo singolo a un prezzo speciale, in attesa della pubblicazione ufficiale prevista per il 9 Luglio. Una canzone allegra, fresca, partecipativa, che sa di libertà e premia lo stare insieme. “La tua canzone” diventa, così, la nostra canzone, il pezzo condiviso da tutti che si fa piacere e si va a ballare in compagnia…

Una canzone del popolo, per il popolo. Come dicono gli stessi Negrita, una canzone “dedicata a tutti quelli che hanno un progetto importante davanti e a tutti quelli che hanno bisogno di fiducia e di coraggio, in tempi in cui il coraggio e la fiducia in se stessi sono spesso sacrificati ad un quotidiano fatto di rinunce, rabbia e delusioni“.

Versi colmi di senso

Buon sound, ottima presenza sul palcoscenico. Ma vogliamo parlare dei testi? Diretti, immediati, mai banali. “Ti offro il mio coraggio ma questo viaggio tocca a te“. E ancora “E’ un secolo che piove in questo buco di città gonfia di rimpianti e di arroganza stupida…“, e, infine, “Resta ribelle non ti buttare via“. Quando la musica arriva in soccorso e consola. E dà la carica.

Ansia dei fan

Le band si sciolgono, cantava Luca Carboni. La paura dei fan dei Negrita è che qualcosa stia scricchiolando anche da queste parti. Riportiamo un messaggio di uno di loro, senza citarlo per questioni di riservatezza: “23 maggio 2003…ci lascia zama..ieri il comunicato che ci lascia anche ciccio..Raga’..ma il vostro progetto è ancora quello di una volta? Perchè vi state sbriciolando? non saranno troppe rumbe e lambade? Perché non tornare al sano e bello rock cazzuto che vi ha contraddistinto da sempre?…Speriamo bene…e in ogni caso…W i Negrita sempre“. Restiamo in stand-by.

(foto by kikapress.com)