Nuovi giri per Ramazzotti e Baglioni: Noi (e) Con Voi

Molto curioso. Non si tratta di una tournee a due. Nè, tantomeno, di un PACS. Due artisti, lo stesso genere musicale, quel Pop spesso oggetto di critica dai puristi delle sette note. Eros e Claudio, entrambi romani, entrambi nati ai bordi di periferia, si preparano ad un anno scoppiettante: nuova musica in giro per l’Italia (e per il mondo). Eros e Claudio. “Noi” per il primo, “Con Voi” per il secondo.

Tra giri e ritiri

Ognuno per conto suo, quindi, con lo stesso spirito di sempre: stupire attraverso la semplicità. Noi Con Voi. Un 2013 con Ramazzotti e Baglioni, dal vivo. All’insegna del pluralismo, della partecipazione e dalla parte – quasi come si trattasse di un ulteriore ringraziamento – del pubblico. Due caratteri diversi, Claudio ed Eros, con il secondo che qualche anno fa aveva definito “Maestro“, il collega più maturo. Più maturo non solo anagraficamente, ma anche per il percorso portato avanti nella sua luminosa carriera. Entrambi lontano dalle scene per un po’, seppur in maniera diversa (Baglioni mai veramente a riposo, tra Partita del cuore, O’ Scià, Italia Loves Emilia e Dieci dita), entrambi con la voglia di darsi completamente a un progetto musicale forte per l’anno che arriva. Ramazzotti sarà con “Noi” in tutti i negozi di dischi già dal 13 Novembre 2012, mentre il World Tour partirà da Torino il 9 Marzo 2013. Il Divo-Claudio ha donato al Web il suo count-down personale: 365 giorni “Con Voi”, 18 Maggio 2013 10 anni dopo. Un’attesa degna di un Capodanno o, addirittura, del lancio d’una navicella spaziale.  Con i fan che fremono già da un po’ e scandiscono, giorno dopo giorno, i giorni di questa attesa infinita. Strada facendo tutto questo avrà una fine. Anzi, un inizio.

Noi Con Voi 2013

Il progetto di Eros è chiaro, un disco subito, il resto tra qualche mese. Arriva Natale e vai a comprare il nuovo disco, impari a memoria le canzoni e poi, in primavera, sei pronto per cantare a squarciagola i nuovi successi, dagli spalti d’un palasport. Un album, tra l’altro, che sarà pieno di ospiti illustri: da Nicole Scherzinger (già front-girl delle Pussycat Dolls) a Giancarlo Giannini, dai Club Dogo agli Hooverphonic. “Noi Con Voi” era, tra l’altro il refrain del fortunato inno della Nazionale Italiana di calcio (quello che accompagnò gli azzurri ai mondiali del 2006). A cantare, in quel caso, erano i Pooh. Se “Noi” è insomma un’idea ben strutturata da Ramazzotti, Baglioni “Con Voi” è un’operazione avvincente, curiosa, ma ancora tutta da scoprire. La didascalia “10 anni dopo”, fa tornare alla mente l’ultimo vero album di Claudio (L’uomo della storia accanto, 2003). Fortunato, apprezzato, un disco che dopo parentesi più ricercate (da Oltre a Viaggiatore sulla coda del tempo), era stato in grado di ricondurlo alla semplicità melodica di un tempo. Un album pieno di hit, come Serenata in Sol, Sono io, Tutto in un abbraccio, Mai più come te. Brani che tutt’oggi vanno fortissimo durante i concerti del cantautore romano.

Commenti